Mercoledì 12 Agosto 2020

Cronaca

Arrestato dalla Polizia di Pescara un pluripregiudicato autore di una rapina in un supermercato

04/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Arrestato dalla Polizia di Pescara un pluripregiudicato autore di una rapina in un supermercato

Questa mattina il personale della Squadra Volante impegnato nel servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ha rintracciato in via Passolanciano un noto pluripregiudicato D.V.A. 47enne pescarese, autore, lo scorso 20 novembre, di una rapina presso supermercato di via Ravenna.

Durante la rapina aveva aggredito e minacciato con un taglierino i dipendenti dell’esercizio per sottrarre merce del valore di 100 euro, dandosi poi alla fuga a bordo di una bicicletta prima dell’arrivo della Volante. Gli Agenti della Squadra Volante dopo aver ricostruito l’accaduto e visionato le immagini dell’impianto di videosorveglianza del supermercato lo avevano riconosciuto e poi denunciato per la rapina. Viste le evidenze probatorie, la pericolosità del soggetto ed i precedenti penali specifici (furti e rapine) il G.I.P. di Pescara ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere. I poliziotti della Squadra Volante, pertanto, hanno proceduto alla notifica e a condurlo presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

«Prepariamoci a fronteggiare un autunno impegnativo, perché la diffusione dei mali di stagione con sintomi simili al Coronavirus potrà mettere in crisi l'assistenza sanitaria»: Jacopo Vecchiet, professore ordinario di Malattie infettive all'Università "d'Annunzio" e responsabile dell'omonima Clinica nell'ospedale di Chieti, guarda con qualche preoccupazione agli scenari che si prefigurano per fine estate, alla ripresa delle lezioni scolastiche e con la necessità di fare i conti anche con l'inevitabile circolazione dei malanni tipici della stagione fredda.

Il sindaco Magnacca annuncia che la prossima volta verranno riportati a casa dei responsabili. Il Comune aumenta le fototrappole che inchiodano gli incivili.

L'associazione critica fortemente il Comune, ente gestore della riserva naturale e sottolinea: tra rifiuti, assembramenti e watt sparati viene meno la conservazione della Natura e un turismo fondato sul rispetto dei luoghi.

Il sindaco di Lanciano lancia un appello" Il virus è ancora in circolazione, dobbiamo evitare che si generi nuovo lockdown" vi invito a rispettare le norme"