Domenica 12 Luglio 2020

BOZZA DI LEGGE DI BILANCIO, TAGLI ALLE REGIONI CHE NON RIDUCONO I VITALIZI.

31/10/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

MARCOZZI “NON C’E’ PIU’ TEMPO, VISTI I REQUISITI D’URGENZA LOLLI CONVOCHI IMMEDIATAMENTE UN CONSIGLIO REGIONALE PER APPROVARE LE LEGGI CHE HO PRESENTATO GIA’ 4 ANNI FA”

 

“E’ ormai urgente ed improrogabile l’approvazione delle leggi, di cui sono prima firmataria, sulla riduzione e sull’abolizione del cumulo dei vitalizi. Sono anni che cerchiamo di farci approvare queste norme, adesso ci sono requisiti di urgenza per l’Abruzzo”. Ad affermarlo è il consigliere regionale Sara Marcozzi, candidato alla presidenza della Regione Abruzzo per il M5S, a fronte della nuova bozza della Legge di Bilancio del Governo Conte. “La nuova bozza delle legge“ spiega Marcozzi “prevede che le Regioni e le Province autonome che non procederanno alla riduzione dei vitalizi dei presidenti, dei consiglieri e degli assessori regionali, subiranno un taglio dell'80% ai trasferimenti erariali, senza intaccare i fondi per la sanità, le politiche sociali e i trasporti. Si procederà, quindi, al taglio dei trasferimenti se i vitalizi non saranno ridotti entro 4 mesi dall'entrata in vigore della legge di bilancio o sei mesi, qualora occorra procedere a modifiche statutarie. A questo punto” conclude Marcozzi “non possiamo rischiare. Il Presidente Vicario Lolli, vista l’urgenza, convochi immediatamente un Consiglio regionale per diminuire proporzionalmente i vitalizi
esistenti e abolire il cumulo dei doppi e tripli vitalizi”.

CONDIVIDI: