Lunedì 04 Marzo 2024

Turismo e Natura

Successo a Teramo per la raccolta firme contro la cancellazione della Riserva Naturale del Borsacchio

13/01/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Successo a Teramo per la raccolta firme contro la cancellazione della Riserva Naturale del Borsacchio

Oltre 750 firme raccolte dai volontari delle associazioni locali, la mobilitazione continua

La raccolta di firme contro la cancellazione della Riserva Naturale del Borsacchio è arrivata anche a Teramo: questa mattina i volontari delle associazioni Cittadinanzattiva Teramo, Fridays for Future, Guide del Borsacchio, Legambiente Teramo, ProNatura Laga, RifiutiZero Abruzzo e WWF Teramo hanno organizzato due banchetti a Largo San Matteo e sotto i portici di Corso San Giorgio dove sono state raccolte oltre 750 firme.

Queste nuove firme si aggiungono alle oltre 11.000 che ieri sera sono state consegnate al Sindaco del Comune di Roseto degli Abruzzi.

I cittadini chiedono l’immediato ripristino del perimetro originario della Riserva, l’approvazione del Piano di Assetto Naturalistico della Riserva e la nomina del Comitato di gestione.

Tra i firmatari anche diversi amministratori locali tra cui il primo cittadino di Teramo, Gianguido D’Alberto, e il Presidente della Provincia, Camillo D’Angelo.

Le Associazioni sono molto soddisfatte del risultato raggiunto e annunciano che la mobilitazione continuerà fino al prossimo Consiglio regionale, l’ultimo della legislatura prima del blocco per le elezioni regionali del 10 marzo.

Le adesioni si raccolgono scrivendo a delegatoabruzzo@wwf.it e sempre a questo indirizzo si possono richiedere i moduli per la raccolta delle firme.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Teramo

Potrebbero interessarti

Creare i presupposti per una collaborazione tra i comuni costieri del teramano e del pescarese con quelli del chietino per sviluppare e promuovere il turismo abruzzese. Iniziative e progetti che vadano in linea con i programmi del Settore Turismo della Regione Abruzzo.

Il turismo abruzzese ha un’ulteriore strada da percorrere. La strada ferrata, quei binari che si snodano tra le bellezze naturalistiche abruzzesi e che ospiteranno i treni turistici della TUA.

L'edizione 2024 della Borsa Internazionale del Turismo (BIT) ha registrato un notevole successo per l'Abruzzo, grazie alla collaborazione tra l'Assessorato regionale al Turismo, le Camere di Commercio Chieti-Pescara e Gran Sasso d'Italia e i 30 operatori turistici abruzzesi presenti nello stand dedicato.

Per promuovere le bellezze della via Verde, della Costa dei Trabocchi e del borgo medievale