Venerdì 15 Novembre 2019

Porto Pescara:trovati fondi copertura assicurativa pescatori, 72 mila euro l'anno da Fondo Pesca

16/03/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

Trovati i fondi per la copertura assicurativa dei pescatori.La comunicazione giunge dal presidente della Giunta d'Abruzzo Luciano D'Alfonso, dopo la riunione per il monitoraggio dei lavori di manutenzione delle banchine del porto canale di Pescara, da lui presieduta, che si è svolta in Regione, a Pescara.

"Un'operazione - è spiegato in una nota diffusa dalla Regione - dal costo di circa 72 mila euro all'anno. Risorse che sono state già individuate dal Dipartimento Politiche agricole e Pesca all'interno del Fondo Pesca ed il cui stanziamento verrà approvato nella seduta di venerdì 23 dalla Consulta regionale per la pesca". Nella riunione si è fatto poi il punto sui lavori del taglio della diga foranea. "Un intervento - ha chiarito il Presidente - che, anche per ragioni di concordato amministrativo e sociale, andava completato con l'appalto ARAP relativo ai nuovi moli guardiani rispetto al quale sono stati ottenuti un primo finanziamento di 15 milioni ed un secondo, Cipe, da 16 milioni di euro". Trattato anche il tema dei lavori di completamento delle colonnine per il rifornimento delle imbarcazioni previsto entro tre mesi. Inoltre, si è fatto il punto sull'intervento, attualmente in corso, di riqualificazione delle banchine del porto canale di Pescara. Un progetto redatto dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale per il bando Feamp, che ha beneficiato del fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca della Regione Abruzzo per un investimento di 552 mila euro. D'Alfonso, infine, nella sua nuova veste di senatore, ha anche garantito il suo impegno per far entrare nell'agenda nazionale il tema del sistema pensionistico concernete la categoria degli operatori del mare. All'incontro odierno, oltre a dirigenti regionali e del Comune di Pescara ed a rappresentanti del Provveditorato per le opere pubbliche, hanno preso parte anche i vertici dell'Autorità portuale e della Direzione marittima regionale.

CONDIVIDI: