Domenica 17 Novembre 2019

PESCARA: PORTO, PRESENTATO IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE BANCHINE

08/02/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Un investimento di 552 mila euro su un finanziamento complessivo di 1,3 milioni per i quattro porti abruzzesi: è quello previsto per il progetto di riqualificazione delle banchine nord e sud del porto canale di Pescara, redatto dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale attraverso il bando Feamp.

PESCARA: Un investimento di 552 mila euro su un finanziamento complessivo di 1,3 milioni per i quattro porti abruzzesi: è quello previsto per il progetto di riqualificazione delle banchine nord e sud del porto canale di Pescara, redatto dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale attraverso il bando Feamp, Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca della Regione Abruzzo. Servirà a migliorare l'operatività di un comparto che a Pescara occupa 240 persone, con una produzione 2016 di 565 mila kg di pescato, un fatturato di oltre 3,3 milioni di euro realizzato con l'impiego di 87 pescherecci iscritti al locale Ufficio marittimo. "Questo progetto servirà a riqualificare le golene di attracco del porto e rendere più funzionale il lavoro degli operatori del mare, segmento importante dell'economia cittadina - ha detto il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini - Con l'avvio di questi lavori si renderà più fruibile un'infrastruttura fondamentale che deve tornare alla piena funzionalità". Il sindaco ha poi replicato al sottosegretario alle Infrastrutture Edoardo Rixi, che due giorni fa, nel corso della sua visita al porto, aveva parlato di 'situazione incredibile', paventando anche la nomina di un commissario straordinario. "Non mi voglio lanciare in inutili polemiche con il Governo, ma penso che quando tu sei Governo la devi smettere di fare l'opposizione perché i problemi ti competono - ha detto Alessandrini - Quindi credo sia il caso di prendere in seria considerazione un dossier che non nasce oggi. Ieri è iniziato il dragaggio, un'opera importante come manutenzione del fiume, ma ricordo anche che dobbiamo spingere affinché si ultimi il piano regolatore portuale, iniziato con il taglio della diga foranea". "Il porto di Pescara -ha dichiarato il Direttore Marittimo, Donato De Carolis - soffre di problematiche ormai note e da parte nostra, come autorità marittima, ci saranno sempre la massima collaborazione e l'impegno dovuto".

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

pescara dragaggio porto