Venerdì 15 Novembre 2019

LE FAVOLE DI DONATELLA DI PIETRANTONIO PER INAUGURARE LA MOSTRA ARTISTICO-LIBRARIA DI TORRICELLA PELIGNA (CH)

08/05/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

Artisti, scrittori e attori si stringono intorno al ricordo di Valery, la bambina della casa sull’albero

Prosegue con una mostra artistico-libraria la ricca rassegna culturale organizzata nell’ambito della II Edizione del Premio Nazionale di Narrativa e di Disegno “Valeria Di Fabrizio”, ideato da Antonio Monte, bandito dal Comune di Torricella Peligna e dedicato a Valery, la bambina torricellana, scomparsa nel 2015, che amava leggere e disegnare, e che sognava una casa tra gli alberi.

Domani, mercoledì 9 maggio, alle ore 17, presso la Mediateca John Fante di Torricella Peligna, sita in via Michele Persichitti, il pubblico potrà ammirare per la prima volta le opere dei sette artisti abruzzesi, Gabriella Carlini, Paola Di Biase, Nicola Di Paolo, Luigi Di Renzo, Camillo Ficca, Pasquale Imbastaro e Melita Sacchetta, che hanno generosamente accettato di supportare il Premio “Valeria Di Fabrizio” donando i loro pregevoli manufatti, creati apposta per l’evento, ai bambini e ai ragazzi che saliranno sul podio della II Edizione del concorso. In occasione dell’inaugurazione della mostra, l’attore e regista Domenico Turchi e la giornalista Giuseppina Fazio leggeranno alcune favole inedite dell’autrice abruzzese Donatella Di Pietrantonio, vincitrice del Premio Campiello nel 2017, concesse dalla scrittrice per l’iniziativa. Inoltre, saranno presenti anche le illustrazioni fiabesche della giovane artista siciliana Giusy Grande, nata e residente ad Avola (SR), che invierà anche un disegno ispirato alla piccola Valeria Di Fabrizio e al suo sogno di possedere una casetta tra gli alberi. Sempre all’interno della Mediateca, sarà allestito uno spazio riservato all’esposizione dei testi e dei disegni vincitori del concorso, e dei libri di letteratura per bambini e ragazzi offerti dalla Casa Editrice Rocco Carabba, dalla Casa Editrice Il Viandante e dalla Casa Editrice Tabula Fati. L’ingresso è libero. La mostra rimarrà aperta fino al 23 maggio e sarà visitabile il mercoledì e il sabato, dalle ore 16 alle ore 18.

CONDIVIDI: