Marted 22 Settembre 2020

LA SALUTE MENTALE IN ABRUZZO. TRA CRITICITA` E PROPOSTE CONCRETE, AL VIA A LANCIANO "ASCOLTIAMOCI"

29/05/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Condividere le difficoltà emotive di ognuno di noi  attraverso gruppi di ascolto volti a creare una nuova cultura di sensibilità e solidarietà che abbatte ogni tipo di pregiudizio sociale ed individuale, è questa una delle mission di "Ascoltiamoci" ,la serie di incontri organizzati dall'Associazione Altri Orizzonti Onlus di Lanciano, al via da questa sera alle 18.00 in via dei Frentani e coordinata dalla psicologa clinica Simona Presenza. 

 
 
"In realta` tutti noi quotidianamente viviamo in gruppi sociali quali ad esempio la propria famiglia, nel posto di lavoro, in chiesa o in palestra e questa nostra proposta non rappresenta altro che un ulteriore gruppo che ha come caratteristica centrale l'attenzione a cosa ciascuno dei componenti prova, vive, sente. Soprattutto se questo é un sentire sofferente.- scrive l' Associazione Altri Orizzonti"- 
Posti in cerchio ci ascolteremo e ci incontreremo laddove quotidianamente facciamo fatica ad ascoltarci e incontrare noi stessi e gli altri. - continua l'Associazione - “Ascoltiamoci” e` un percorso di sostegno e crescita personale in cui affrontare i disagi quotidiani in un contesto di condivisione, rispetto e supporto reciproci."
L'associazione, che ha preso parte la scorsa settimana alla conferenza regionale UNASAM a L'Aquila, fa il punto sullo stato della cura della salute mentale in Abruzzo e ne rileva le criticità. L'UNASAM  è il coordinamento di tutte le realtà associative che si impegnano nella tutela dei diritti e nell'orientamento delle famiglie per affrontare le conseguenze della malattia mentali ,ne fanno parte tantissime associazione abruzzesi tra le quali Altri Orizzonti . Al vertice hanno preso parte  i responsabili dei centri di salute mentale delle Asl Abruzzesi ed una significativa  rappresentanza dell’Ordine dell’Avvocatura de L’Aquila nonchè  l’assessore regionale alla  sanita` e le pari opportunita` Nicoletta Verì che nei giorni scorsi ha dato l'ok all'istiituzione di tavoli  tecnici di monitoraggio Nicoletta Veri`.
"La situazione clinica e`, come ormai ripetiamo da anni, molto complessa in Abruzzo. - scrive l'Associazione Altri Orizzonti" - Le strutture di cura soffrono spesso carenze del personale o di tipologie di interventi, i modus operandi a volte risultano figli d’altri tempi ormai superati, che pero` ricordano da vicino le terribili esperienze coercitive vissute 40 anni fa nei manicomi. Modalita` che dovrebbero essere superate da un pezzo grazie alla legge 180, ma purtroppo l’idea di Basaglia non ha visto ancora piena realizzazione nel sistema sanitario italiano. Anche se resta uno dei dispositivi legislativi piu` avanzati nel mondo, i singoli territori non riescono a dare un copertura sanitaria degna del rispetto delle emozioni e della sensibilita` estremamente fragile di chi soffre patologie mentali. - continua la nota - I soli farmaci non bastano, manca ad oggi un tessuto sociale pronto ad accogliere e ad abbracciare i casi in crescita di anno in anno, ovunque nel mondo e nel Paese, compresa la provincia di Chieti."  L'associazione Altri Orizzonti  ritiene sia necessaria una rete tra associazioni, enti, istituzioni e cittadini, capace di lavorare insieme e collaborare -  " L’esperienza dei seminari, conclusi ad aprile, vissuta con una numerosa fetta di cittadinanza interessata,- continua la nota -  ha permesso di porre l’attenzione sull’importanza di comprendere le emozioni che motivano i nostri comportamenti sofferenti sia nelle relazioni, sia nel modo in cui viviamo il nostro corpo. Di qui la decisione di creare l'Iniziativa "Ascoltiamoci" che avrà inizio questa  sera presso la biblioteca regionale in via dei Frentani n.30, a Lanciano". I gruppi di ascolto si riuniranno  con cadenza mensile per almeno 5 appuntamenti. Gli incontri sono aperti a tutta la cittadinanza ed e` possibile aggregarsi e partecipare in ogni momento. Unico requisito: essere maggiorenni.
 
 
CONDIVIDI: