Lunedì 27 Maggio 2024

Ecologia e Ambiente

Abrex presenta al Presidente Marco Marsilio, il progetto Distretto Italico per la realizzazione dell’Idrogen Valley

10/06/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Abrex presenta al Presidente Marco Marsilio, il progetto Distretto Italico per la realizzazione dell’Idrogen Valley

Angelo D'Ottavio: il progetto prevede uno sviluppo industriale e occupazionale, sostenibile, a valenza sociale e culturale, in linea con gli obiettivi dell'agenda ONU 2030.

L'Area Sviluppo Locale dell'agenzia Abrex ha presentato il progetto Distretto Italico che prevede la realizzazione di un polo per la produzione di idrogeno verde a Corfinio (Aq). Un evento che ha vista la presenza del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio del Vice Presidente del Consiglio Regionale Roberto Santangelo, del sindaco Romeo Contestabile e i sindaci dei primi comuni interessati. L'ambizioso progetto è stato illustrato anche ai rappresentanti delle aziende che realizzeranno gli investimenti e al Commissario ZES Prof. Mauro Miccio.

Gremita la platea che ha seguito con attenzione la proiezione delle slide esplicative che sono state approfondite passo per passo. Il polo di produzione rappresenta una grande fonte di attrattività per l’area interessata, oltre che per l’intera regione. In collegamento hanno partecipato anche gli investitori australiani di IGE-Infinite Green Energy- rappresentati dal CEO, Stephen Gauld da Perth, che produrranno idrogeno verde in larga scala utilizzando i vapori acquei della Etex, realtà consolidata a Corfinio per la produzione di lastre in cartongesso, alimentando la stessa con l’idrogeno prodotto. Sono intervenuti Marianna Scoccia, sindaco di Prezza, Marco Moca sindaco di Raiano, Matteo Del Forno (Etex), Carmine Cimini (Texol), Rocco La Rovere (IGE).

Rilevante l’attività di Texol che ha manifestato l'interesse a realizzare, a Raiano, un investimento importante che vedrà imprenditori abruzzesi investire in Abruzzo e consentirà di trasformare un sito industriale dismesso in nuova opportunità occupazionale legata all'economia circolare, l'impianto verrà alimentato con l’idrogeno prodotto a Corfinio. "Tutto il progetto prevede uno sviluppo industriale e occupazionale, sostenibile, a valenza sociale e culturale, in linea con gli obiettivi dell'agenda ONU 2030, con una particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturalistico integrata nel piano di sviluppo strategico", ha dichiarato Angelo D’Ottavio presidente di Abrex che con l’area sviluppo locale segue tutte le fasi del progetto Distretto Italico. Gli imprenditori hanno apprezzato l'intesa tra Regione Abruzzo e Commissario ZES che estenderà a tutti i comuni, l'opportunità di accedere ai processi autorizzativi semplificati e unificati. Etex, Ige Italia e Ige Australia con le loro partnership (Renova, Axpo, Samsung) e Texol hanno scommesso, in rete, su questa iniziativa che prevede di utilizzare l’energia prodotta da fonti rinnovabili quali l’eolico e il fotovoltaico per la produzione di idrogeno verde. L’insediamento porterà notevoli vantaggi a tutta la zona, oltre a creare posti di lavoro all’interno dei siti produttivi e nell’indotto, si stanno avviando piani di sviluppo e di marketing territoriale, previsti corsi di formazione con enti privati, accordi con università per master e specializzazioni da organizzare in loco e la realizzazione di un centro di ricerca. Il polo di idrogeno verde rifornirà industrie e mezzi di trasporto anche attraverso centri di rifornimento.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Ecolan presenta bilancio 2023 e inaugura infopoint a Lanciano: Ranieri, "nel 2025 per tutti tariffa puntuale, ora solo a S.Rita"

Una giornata organizzata dal Comune di Treglio, in collaborazione con Ecolan Spa, che ha visto protagonisti gli alunni delle scuola dell'Infanzia e Primaria. Nell'occasione è stato inaugurato il mangiaplastica installato dalla Ecolan Spa ed è stato organizzata una passeggiata nel bosco per raccogliere rifiuti abbandonati.

L’iniziativa rientra nel piano di efficientamento energetico del sito e conferma l’impegno dell’azienda sul territorio a favore della sostenibilità

Per il 2024 il Consorzio RICREA prevede un incremento del +7,8% nella raccolta di imballaggi in acciaio rispetto all’anno precedente, a conferma dell'impegno costante della città