Giovedì 29 Febbraio 2024

Cronaca

Vacri, sequestrata dai Carabinieri Forestale vasta area sottoposta a vincolo da destinare a vigneto

17/10/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Vacri, sequestrata dai Carabinieri Forestale vasta area sottoposta a vincolo da destinare a vigneto

I Militari, agli ordini del Ten. Col. Tiziana ALTEA, hanno denunciato il proprietario del terreno

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Chieti sono intervenuti in località “Colle dei Presti” del Comune di Vacri (CH) per lavori in corso di sbancamento e movimento terra con estirpazione di vegetazione, in assenza delle previste autorizzazioni, su area sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale, posta a ridosso del torrente Dendalo (“acqua pubblica” iscritta nell’elenco di cui al R.D. 1775/33).

 

L’autore è stato denunciato alla competente A.G. per la violazione degli artt. 635 comma 3 e 734 del Codice Penale (danneggiamento e deturpamento bellezze naturali), per i quali rischia da 6 mesi a tre anni di reclusione e anche per violazioni sotto il profilo strettamente ambientale (D.Lgs 42/2004 e R.D. 523/1904). I lavori eseguiti, risultati in totale difformità dal progetto presentato, dovevano essere propedeutici all’impianto di un nuovo vigneto su area sottoposta a vincolo idrogeologico. All’atto dell’accertamento, infatti, l’area oggetto d’intervento risultava priva di vegetazione arborea ed arbustiva ed era interessata da lavori di scasso, movimento terra e dissodamento che hanno interessato anche gli argini del torrente Dendalo.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

È accaduto al Porto Turistico di Pescara. L'uomo è stato condannato per direttissima.

Il Comandante Generale ha incontrato una rappresentanza di militari di ogni ordine e grado della Legione “Abruzzo e Molise”, complimentandosi per l’impegno e la dedizione profusi nello svolgimento della quotidiana attività di controllo del territorio e nella lotta alla criminalità

Di Giuseppantonio: La sensibilità e la buona educazione vanno sempre esaltati, soprattutto quando si tratta di giovani.

Nel corso di un'operazione mirata denominata "Drug Market", i militari del Comando Provinciale di Pescara hanno arrestato un giovane spacciatore trentenne, sequestrando un carico di sostanze stupefacenti stimato in 8.000 euro sul mercato della droga.