Giovedì 22 Febbraio 2024

Cronaca

Sequestrata dai Carabinieri Forestali discarica abusiva a Elice

27/01/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Sequestrata dai Carabinieri Forestali discarica abusiva a Elice

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Collecorvino (PE), la scorsa settimana hanno proceduto al sequestro di un terreno ubicato a Elice (PE) e denunciato un sessantenne del posto per gestione illecita di rifiuti.

L’indagato, oltre ad essere il proprietario dell’area, è risultato essere l’autore di un ripetuto deposito incontrollato di rifiuti, tra cui contenitori di plastica per autocarri da 1.500 litri di capacità, bombole di gas esaurite, fusti di vernice usati, sedie e cassette di plastica, motori ed altre parti di autoveicoli, pneumatici, elettrodomestici vari, lamiere e rottami di alluminio e finestre, oltre a due autovetture da rottamare contenute all’interno di un container.

Detti materiali, vetusti o usurati in modo evidente, non sono più utilizzabili, pertanto devono essere considerati a tutti gli effetti come rifiuti, anche pericolosi, dei quali il proprietario del terreno non possiede alcuna autorizzazione alla loro gestione.

L’indagato”, ha dichiarato il comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara, “essendo già stato denunciato in passato per il medesimo reato, rischia oggi anche la confisca del terreno sequestrato”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I fatti risalgono al periodo 2016-2021. Secondo l'accusa, da quando la vittima aveva solo 14 anni.

I destinatari dei provvedimenti, appartenenti alla cerchia relazionale virtuale del citato cittadino tunisino, risultano usuari di profili social con contenuti tipici degli ambienti dell’estremismo di matrice confessionale

I carabinieri della compagnia di Atessa le hanno notificato il provvedimento che le impedisce di tornare nel comune di Archi per 4 anni

I militari del Reparto Operativo Aeronavale di Pescara hanno individuato due distinti siti contigui nel comune di Città Sant’Angelo dove erano presenti un ingente quantitativo di rifiuti pericolosi e una carrozzeria completamente abusiva.