Marted 01 Dicembre 2020

Cronaca

Rapina fulminea in centro scommesse di Francavilla al Mare.

03/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Rapina fulminea in centro scommesse di Francavilla al Mare.

Rapina fulminea ieri sera intorno alle 20 ai danni di un centro scommesse che si trova sulla nazionale Adriatica di Francavilla al Mare.

Due uomini, uno vestito di nero con cappuccio nero, l’altro con tuta bianca e sempre travisato in viso, armati di fucile a pompa e pistola sono entrati nel locale, hanno fatto stendere in terra gli avventori ed hanno minacciato il personale facendosi consegnare l’incasso. I malviventi sono fuggiti a bordo di un’automobile risultata rubata, una vecchia Fiat panda bordeux, facendo perdere le proprie tracce. L’auto è stata abbandonata poco dopo sempre a Francavilla. Ancora da quantificare il bottino del colpo. A distanza di alcuni secondi sono sopraggiunti i carabinieri della stazione di Francavilla, che erano a pochi metri dal luogo della rapina, ma che non sono riusciti a bloccare i rapinatori che hanno messo a segno il colpo in un minuto circa. Si presume si tratti di esperti malviventi. Sul posto per i rilievi i carabinieri del reparto operativo del Comando provinciale di Chieti. Si sta procedendo all’analisi delle possibili impronte nell’auto ed alla visione delle riprese delle telecamere a circuito chiuso.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il cordoglio del direttore generale, Thomas Schael, del direttore amministrativo, Giulietta Capocasa deI direttore sanitario, Angelo Muraglia e del Il direttore Risorse umane, Manuela Loffredo.

Giuseppe Pio D’Astolfo è a tratti lucido ma ancora molto fragile. Il percorso di riabilitazione intrapreso sarà lungo e complesso. I familiari non possono vederlo per via del Covid e chiedono aiuto: “Vogliamo essergli accanto”

Continuano i controlli della Polizia Amministrativa per verificare il rispetto delle disposizioni contenute nel DPCM del 03 novembre scorso e nell’Ordinanza emessa dal Presidente della Regione Abruzzo che al fine di contrastare la diffusione del COVID-19, hanno stabilito regole ancora più restrittive alle quali devono attenersi tutti i cittadini e i titolari delle attività commerciali in regime di zona rossa.

Gruppo Toto:"Ribadita la piena legittimità dell’assegnazione dei lavori alla Toto Costruzioni. Verità emersa, procedure rispettate”