Sabato 21 Maggio 2022

Cronaca

Pescasseroli, controlli antidroga dei Carabinieri, arrestato in flagranza di reato un pusher

29/11/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Pescasseroli, controlli antidroga dei Carabinieri, arrestato in flagranza di reato un pusher

L'uomo, un 44enne, è stato trovato in possesso di cocaina

I carabinieri della provincia di L’Aquila, nell’approssimarsi delle festività di dicembre, hanno intensificato i controlli tesi a contrastare il fenomeno del traffico degli stupefacenti. Nell’ultimo fine settimana i militari della stazione di Pescasseroli e del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Castel di Sangro, hanno recuperato e sequestrato apprezzabili quantitativi di stupefacente, arrestando una persona del luogo.

Si tratta di un 44enne, L.B., con piccoli precedenti specifici. I carabinieri, nel corso delle attività di controllo hanno monitorato i movimenti dell’uomo e sono intervenuti al verificarsi di atteggiamenti sospetti rilevati nei pressi di luoghi aggregazione giovanile. Durante le operazioni, il 44enne, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina. L’estensione dell’atto di ricerca anche sul veicolo condotto e sull’abitazione in uso, ha dato modo di ritrovare altre dosi di stupefacente dello stesso tipo per complessivi grammi 12 circa, più materiale utile per il “taglio” e il confezionamento della droga. Il risultato dell’attività di polizia giudiziaria ha permesso di addebitare responsabilità penali in capo all’uomo. Pertanto è stato arrestato nella flagranza di reato per detenzione di cocaina ai fini di spaccio e sottoposto, secondo le disposizioni del P.M. della Procura della Repubblica di Sulmona, Edoardo Mariotti, agli arresti domiciliari in attesa della convalida da parte del giudice dello stesso Tribunale. L’intero quantitativo di stupefacente rivenuto, sottratto al commercio illegale del piccolo centro montano, è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria di Sulmona per la definizione del procedimento penale a carico dell’arrestato.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Un’automobile parcheggiata in discesa, si mette improvvisamente in marcia e finisce la sua corsa nell’area esterna di un asilo dove in quel momento stava giocando un gruppo di bimbi travolgendoli

Peste suina alle porte della regione. Mette in guardia la Cia Agricoltori-Italiani Abruzzo sul rischio che il contagio possa estendersi nei suini da allevamento e nei cinghiali anche in Abruzzo, vista la situazione epidemiologica nel vicino Lazio.

Un’automobile parcheggiata in discesa, si mette improvvisamente in marcia e finisce la sua corsa nell’area esterna di un asilo dove in quel momento stava giocando un gruppo di bimbi travolgendoli.

Intanto la Asl offre la possibilità di sottoporsi a test antigenici gratuiti presso gli hub vaccinali di Lanciano e Chieti.