Mercoledì 18 Maggio 2022

Cronaca

Lanciano:perseguitava la sua ex,pugliese agli arresti domiciliari

05/10/2015 - Redazione AbruzzoinVideo

Un uomo di 37 anni , F.M. ,residente a Barletta ,e' stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Lanciano e posto agli arresti domiciliari ,su ordine del Gip presso il Tribunale di Lanciano Dott. Massimo CANOSA. L'uomo è accusato del reato di atti persecutori nei confronti di una donna di Lanciano, B.M. di anni 31anni, con la quale aveva  avuto una relazione sentimentale intrapresa nel novembre del 2013. L'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti del pugliese, è il frutto di un'importante attività investigativa, eseguita  dagli agenti della polizia e coordinata dal P.M. Dott.ssa Rosaria VECCHI, che ha evidenziato come il 37enne, dal dicembre 2014 al settembre 2015, perseguitasse la donna con ricorrenti minacce di morte tramite le sue telefonate, e tramite l’invio di sms, inoltre sembra che la donna venisse anche pedinata dall'uomo. La vittima viveva cosi in un permanente stato di ansia e di paura ed un fondato timore per la propria incolumità. 

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano ha disposto il divieto assoluto per l’arrestato di allontanarsi dal luogo di detenzione senza autorizzazione dell’A.G., il divieto assoluto di comunicare con persone diverse da quelle che con lui convivono, nonchè il distacco di tutte le utenze telefoniche e/o telematiche in suo uso.

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

cronaca lanciano stalking

Potrebbero interessarti

Intanto la Asl offre la possibilità di sottoporsi a test antigenici gratuiti presso gli hub vaccinali di Lanciano e Chieti.

Un importante ausilio per la ricostruzione del grave episodio è stato dato sia da alcune testimonianze e poi dalle immagini riprese dall’impianto di videosorveglianza comunale.

Le cause del gesto potrebbero essere legate al fatto che l'uomo fosse malato gravemente.

A partire da lunedì 16 maggio, le pattuglie della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri in sevizio nel capoluogo saranno dotate di pistole a impulsi elettrici del tipo TASER.