Marted 23 Luglio 2024

Cronaca

Carnevale, la Guardia di Finanza di Teramo sequestra oltre 80mila prodotti non conformi ai previsti standard di sicurezza

23/02/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Carnevale, la Guardia di Finanza di Teramo sequestra oltre 80mila prodotti non conformi ai previsti standard di sicurezza

Nella foto il Colonnello Chirico comandante provinciale Gdf Teramo

In azione la Compagnia delle Fiamme Gialle di Giulianova e della Tenenza di Roseto degli Abruzzi. I responsabili delle attività commerciali sono stati segnalati alle rispettive Camere di Commercio

In occasione dei recenti festeggiamenti del carnevale, la Guardia di Finanza di Teramo ha eseguito, nell’ambito del “Dispositivo operativo per il contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale organizzato”, specifici controlli su tutto il territorio provinciale con la finalità di intercettare ed eliminare dal mercato merci e/o prodotti potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori.

Nel corso di tali attività, militari della Compagnia di Giulianova e della Tenenza di Roseto degli Abruzzi, presso svariate attività commerciali, hanno sottoposto a sequestro amministrativo 84.631 prodotti di varia natura non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa europea e nazionale, molti dei quali già esposti sugli scaffali. Fra la merce sequestrata figurano articoli carnevaleschi, in tema con la ricorrenza, oltre a bigiotteria, articoli monouso per alimenti e accessori per la casa. La necessaria e tempestiva verifica avviata sui prodotti in parola ha permesso di constatarne la loro difformità rispetto ai dettami del Codice del Consumo, in quanto risultati privi delle informazioni indispensabili per il consumatore, quali: la presenza di eventuali sostanze nocive, le precauzioni d’uso, la composizione dei materiali costitutivi e la loro descrizione in lingua italiana.

L’apposizione di tali diciture, lo si ricorda, garantisce all’acquirente finale la consapevolezza della qualità del prodotto e, soprattutto, il suo utilizzo in piena sicurezza. I responsabili delle attività commerciali sono stati segnalati alle rispettive Camere di Commercio per le violazioni riguardanti il Decreto Legislativo n. 206 del 2005 (Codice del Consumo). L’attività operativa compiuta sottolinea, ancora una volta, il ruolo primario della Guardia di Finanza nella lotta alla diffusione di prodotti non conformi agli standard di sicurezza, contribuendo così a garantire una protezione efficace per i clienti finali.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Raccolti gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli arrestati. 76 gli indagati.

Le condizioni dell’uomo sono parse subito gravi dopo la caduta violenta sull’asfalto.

Due diportisti della provincia di Chieti sono stati salvati dalla Capitaneria di Porto di Ortona (Chieti) dopo che la loro barca si è rovesciata per il mare mosso.

Le indagini erano partite ad Aprile dopo l’aggressione per rapina di uno straniero da parte dei tre.