Mercoledì 29 Gennaio 2020

Cronaca

La Guardia di Finanza di Popoli sequestra immobile adibito a frantoio sociale

13/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
La Guardia di Finanza di Popoli sequestra immobile adibito a frantoio sociale

L’ipotesi di reato è di truffa per una anomala nomina di liquidatore della società cooperativa. 4 le persone a vario titolo coinvolte nella vicenda

I militari della dipendente Tenenza di Popoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di sequestro emessa dalla Procura della Repubblica di Pescara nei confronti di un Frantoio Sociale e relative pertinenze, ubicato nella provincia di Pescara. La misura restrittiva ha interessato l’opificio che ospita il frantoio, il terreno circostante di circa cinquemila metri quadrati, nonché i macchinari e le attrezzature ivi presenti che saranno oggetto di valutazione e stima da parte di un perito appositamente incaricato dalla prefata Autorità Giudiziaria. La preliminare attività d’indagine esperita ha permesso di delineare l’ipotesi delittuosa di truffa concernente una anomala nomina di liquidatore della società cooperativa e contestuale formalizzazione di vendita dei predetti beni a soggetto privato che, nel complesso, risultano ceduti ad un prezzo irrisorio rispetto al reale valore. La stima, in corso di quantificazione, dovrebbe aggirarsi sui circa trecentomila Euro. Complessivamente sono 4 le persone a vario titolo coinvolte nella vicenda segnalate e per le quali la A.G competente ha ravvisato la sussistenza di gravi indizi.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Popoli Guardia di Finanza

Potrebbero interessarti

Accertato dai Finanzieri della Stazione Navale di Pescara l’ennesimo episodio di abusivismo edilizio, questa volta all’interno del porto di Ortona (CH).

Un vasto Incendio sta interessando un terreno in territorio di Atessa nei pressi della zona industriale, lato fiume.

Quando i Carabinieri della Stazione di Chieti Scalo le hanno notificato l’ordine di carcerazione relativo a un furto del 2015 e per il quale dovrà scontare una pena di tre anni di reclusione, V.R.M., 34enne di Ortona, non ha fatto una piega.

L'uomo è stato affiancato da tre malviventi a volto coperto che lo hanno obbligato a cedergli il denaro.