Domenica 26 Maggio 2024

Cronaca

Guardia di Finanza Pescara, Piano di azione Drug Market, arrestato a Rancitelli un giovane pusher con la droga negli slip

08/03/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Guardia di Finanza Pescara, Piano di azione Drug Market, arrestato a Rancitelli un giovane pusher con la droga negli slip

Rinviato a giudizio per direttissima il giovane pusher di origine marocchina, aveva già precedenti per furto e spaccio.

Flagranza di detenzione illecita di stupefacente ai fini di spaccio. Questo il reato contestato a un giovane di nazionalità marocchina, trovato alla guida, senza patente, e con oltre 100 grammi di hashish nascosta negli slip, dai “baschi verdi” del Comando Provinciale di Pescara.

Le Fiamme Gialle, infatti, durante i controlli economici del territorio organizzati nell’ambito del piano d’azione “DRUG MARKET” contro il traffico di sostanze stupefacenti, hanno fermato, nel quartiere Rancitelli, un’autovettura sospetta, con a bordo un marocchino 23enne e, accanto, un minorenne residente a Pescara. Il ragazzo, trovato appunto sprovvisto di documento di riconoscimento e patente di guida, ha consegnato ai militari un pacchetto di sigarette contenente cellophane con circa 3 grammi di hashish. Dopo aver ispezionato il veicolo anche con l’ausilio delle unità cinofile, i baschi verdi hanno proceduto alla perquisizione personale, scoprendo addosso al pusher, occultato nell’intimo, un altro panetto di droga, per un totale di circa 100 grammi di hashish, corrispondenti ad almeno 4.000 dosi medie singole da 25 mg, pronte per lo smercio sulla piazza pescarese.

Sequestrata la sostanza stupefacente, i militari, grazie ai rilievi fotosegnaletici, hanno identificato il pusher, disoccupato e con precedenti per guida senza patente, porto d’armi abusivo, furto e possesso di droga per uso personale, mentre l’accompagnatore minorenne, pulito e incensurato, è stato riaffidato alla sua famiglia. Su disposizione dell’A.G., il giovane marocchino è stato arrestato e rinviato a giudizio per direttissima. L’udienza fissata per il giorno successivo, ha convalidato l’arresto e applicato la misura cautelare di obbligo di firma.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Una nave battente bandiera turca è stata detenuta dalla Capitaneria di porto di Ortona per rilevanti irregolarità riguardanti la sicurezza della navigazione e violazioni alle norme contenute nelle principali convenzioni internazionali sul trasporto marittimo. La nave fermata è una general cargo adibita al trasporto di cereali, lunga 100 metri e di 3500 tonnellate di stazza lorda.

“Molto è stato fatto ma c’è ancora tanto da fare” ha detto il presidente Basterebbe

La sostanza stupefacente, suddivisa in tre parti avvolte nell’incarto di alcuni snack, è stata rinvenuta in un vano tecnico all’interno di un condominio ATER nel quartiere Fontanelle.

Maxi operazione della Guardia di Finanza su tutto il territorio nazionale