Giovedì 20 Giugno 2024

Cronaca

Frisa, tragedia nelle campagne, pensionato muore cadendo dall'albero di ciliegio

27/05/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Frisa, tragedia nelle campagne, pensionato muore cadendo dall'albero di ciliegio

Dolore e sgomento nel piccolo centro del chietino dove l'uomo era molto conosciuto e benvoluto da tutti

Questa mattina, 27 maggio 2024, Antonio Lanci, 79 anni, è deceduto dopo essere caduto da un albero mentre coglieva ciliegie nelle campagne di Frisa, nella Vallata Moro.

Molto conosciuto e benvoluto in paese, Lanci era uscito presto di casa per lavorare nella proprietà di famiglia. La caduta, forse causata da un malore, è avvenuta mentre era arrampicato su una pianta con l'aiuto di una piccola scala. Il corpo è stato ritrovato solo diverse ore dopo, quando i familiari, preoccupati per il mancato rientro, hanno dato l'allarme.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri e un'ambulanza del 118, che ha potuto solo constatare il decesso. Dopo gli accertamenti di rito, la salma è stata restituita alla famiglia. I funerali si terranno domani, 28 maggio, alle 17 nella chiesa Madonna del Popolo di Frisa.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Frisa 118 Carabinieri

Potrebbero interessarti

Nel fine settimana appena trascorso, la Polizia di Stato di L’Aquila ha intensificato i controlli stradali per contrastare l’eccessiva velocità e i comportamenti scorretti, specialmente da parte di numerosi motociclisti che, durante il periodo estivo, preferiscono le strade di montagna della provincia.

Tre giovani, due di origine egiziana e uno tunisino, sono stati trovati in possesso di circa 40 grammi di hashish e denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Il Col. Iadarola ha presentato l’inno ufficiale della fondazione, il brano “Non Avere Paura…Di Te”, una melodia composta, nella musica e nel testo ed interpretata live dallo stesso autore, l'Appuntato Giorgio Di Pietrantonio del Comando Provinciale Chieti.

Sequestrate piantagioni di cannabis coltivata in casa, pasticche di superdroga "blue punisher" e panetti di hashish e cocaina nascosti sul tetto