Lunedì 01 Giugno 2020

Cronaca

Francavilla al mare, i carabinieri arrestano tre componenti della "Banda delle Ferrovia"

08/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Francavilla al mare, i carabinieri arrestano tre componenti della "Banda delle Ferrovia"

I giovani malviventi di origini albanesi,spostandosi lungo la ferrovia, avrebbero compiuto numerosi furti negli appartamenti della costa

Dopo solo qualche settimana di servizi predisposti ad hoc nel territorio, la Stazione Carabinieri di Francavilla al mare è riuscita ad individuare ed arrestare tre cittadini di origini albanesi che da qualche giorno stavano preoccupando la popolazione con furti nelle abitazioni della zona costiera, approfittando delle rarissime assenze dei cittadini o delle abitazioni estive disabitate. i militari dell'Arma si erano appostati da giorni davanti ad un appartamento in via Bologna, dopo la segnalazione di un cittadino che aveva notato due soggetti spostarsi a piedi lungo la ferrovia: dopo una breve attesa hanno individuato  una persona che da provetto acrobata, stava scendendo da un palazzo utilizzando la grondaia e un secondo giovane che lo attendeva guardingo con un piede di porco in mano. Appena hanno visto i carabinieri si sono dati alla fuga, sempre lungo la ferrovia, ma nel frattempo i militari avevano annotato la targa della macchina avvistata dal testimone, dunque l’appuntamento con le manette è stato solo rinviato. Infatti, dopo serrati accertamenti sull’autovettura, i carabinieri della Stazione di Francavilla sono riusciti ad individuare il covo dei tre, riuscendo a bloccarli all’interno prima che potessero anche accennare ad una fuga. L’operazione si è conclusa ieri pomeriggio ed ha permesso di stanare, in via delle Driadi, K.E. 24enne, K.E. 25enne e G.F. 24enne tutti domiciliati nella cittadina costiera, con ancora gran parte della refurtiva rubata nei giorni precedenti dalle abitazioni di cinque francavillesi che avevano sporto denuncia: tra questi 2 TV Color, diversi arnesi da scasso e passamontagna e un piede di porco. Il Pm di turno, Dott. Giancarlo Ciani ne ha disposto immediatamente l’arresto e due sono finiti nel carcere di Chieti e uno ai domiciliari.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Grazie a trasferimenti statali ad doc attribuiti, l’Unione ha organizzato, senza costi aggiuntivi per i Comuni ed i propri cittadini, la sanificazione permanente degli ambienti che riguarderà gli immobili comunali, gli automezzi comunali, gli ambulatori medici, le chiese, fino agli operatori del territorio.

Intervistati oltre mille riders operanti per le piattaforme virtuali del food delivery

I carabinieri in borghese lo hanno pedinato e sottoposto a controllo scovando la droga nella sua auto