Giovedì 06 Ottobre 2022

Cronaca

Francavilla al Mare, erano in procinto di rubare auto in piazza Santa Liberata, fermati dai Carabinieri due pugliesi

22/03/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Francavilla al Mare, erano in procinto di rubare auto in piazza Santa Liberata, fermati dai Carabinieri due pugliesi

I due sono stati trovati in possesso di numerosi arnesi da scasso ed una centralina utilizzata per l’accensione di autovetture.

Fermati prima che potessero rubare autovetture. I Carabinieri di Francavilla al Mare hanno denunciato a piede libero due uomini di origine pugliese già noti alle Forze dell’Ordine, per possesso di oggetti atti allo scasso.

È quanto avvenuto nelle prime ore della notte scorsa, quando i due uomini, a bordo di autovettura, sono stati notati transitare tra le auto in sosta da una pattuglia dei Militari dell'Arma, nei pressi del parcheggio di Piazza Santa Liberata. La perquisizione personale e veicolare ha permesso di rinvenire nel vano posteriore dell’auto numerosi arnesi da scasso ed una centralina utilizzata per l’accensione di autovetture, quest’ultima occultata in un lenzuolo, al fine di eludere i controlli. Nei confronti dei due uomini è scattata l’accusa di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Controlli massicci nei cantieri del territorio per verificare il rispetto delle regole volte ad scongiurare incidenti e morti bianche

Il Comando Provinciale di Chieti, con più operazioni, ha sequestrato circa 31.000 articoli di cancelleria, abbigliamento e vario genere, in violazione dell’art. 474 del Codice Penale (introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi) e del D.Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo).

Una donna di 37 anni a bordo di una Twingo è rimasta ferita, sembra in maniera non grave, dopo che la sua auto, in seguito ad un tamponamento si è ribaltata.

I militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale hanno accertato, nel comune di Torrevecchia Teatina, l’illecita gestione di rifiuti costituiti da scarti di lavorazioni edili, utilizzati impropriamente per la realizzazione di un fondo stradale e di una rampa di accesso ad un impianto sportivo.