Lunedì 15 Luglio 2024

Cronaca

Emergenza Coronavirus, Il Comune di Lanciano attiva conto corrente per le donazioni

02/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Emergenza Coronavirus, Il Comune di Lanciano attiva conto corrente per le donazioni

Il settore Finanze del Comune di Lanciano, accogliendo le numerose richieste da parte di associazioni e cittadini intenzionati ad effettuare donazioni per contribuire ad aumentare il fondo destinato alle misure urgenti di solidarietà alimentare, ha aperto il conto corrente postale per raccogliere i contributi.

Da oggi è quindi possibile effettuare donazioni o tramite il conto corrente postale intestato a "Comune di Lanciano - servizio Tesoreria" numero 1031273616 o tramite bonifico, sempre intestato a "Comune di Lanciano - servizio Tesoreria", iban IT59F0760115500001031273616 precisando la causale: "donazione emergenza coronavirus". "La nostra Amministrazione ha provveduto ad aprire un conto corrente destinato alla raccolta fondi per l'acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità. Abbiamo ricevuto molte richieste di cittadini per poter effettuare donazioni da destinare a chi si trova maggiormente in difficoltà, a dimostrazione che nei momenti più duri e dolorosi non ci perdiamo, anzi riscopriamo il nostro senso di comunità mettendo in moto lo spirito solidale verso chi è meno fortunato di noi. Chiunque vorrà donare, potrà farlo secondo le proprie possibilità, anche dall’estero", dichiara l'Assessore alle Finanze Carlo Orecchioni. L’ordinanza n. 658 (art. 2 comma 3) prevede che i Comuni possano destinare alle “misure urgenti di solidarietà alimentare” eventuali donazioni da parte di terzi. Per favorire le donazioni, l’Ordinanza autorizza i Comuni ad aprire conti correnti bancari o postali nei quali far confluire le liberalità. E' bene sottolineare che tali donazioni beneficiano delle agevolazioni fiscali previste dall’art. 66 del DL 18/2020: la norma garantisce una detrazione dall'imposta lorda, ai fini dell'imposta sul reddito, pari al 30%, con un tetto di 30.000 euro.  La detrazione è prevista in favore di coloro che effettuino nel corso del 2020 “erogazioni liberali in denaro e in natura” in favore dello Stato, delle regioni, degli enti locali, nonché di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, che siano finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. La detrazione spetta alle persone fisiche e agli enti non commerciali.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Bussi, scomparsa sindaco La Gatta, il cordoglio dei parlamentari abruzzesi FdL

Gli agenti della squadra volante lo hanno fermato per un controllo di routine ha scoperto che l’uomo aveva numerose denunce a carico.

La conoscenza con la vittima era nata sui social. L’uomo è ai domiciliari.

Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Pescara e condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Penne, hanno permesso di raccogliere gravi elementi indiziari sul coinvolgimento dei due giovani in truffe perpetrate ai danni di anziani residenti nella provincia di Pescara, in particolare in episodi avvenuti nel comune di Penne lo scorso settembre