Marted 02 Giugno 2020

Cronaca

Coronavirus, Riti della Pasqua annullati,il centro di Lanciano pervaso dalle musiche sacre di Masciangelo e Ravazzoni

03/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, Riti della Pasqua annullati,il centro di Lanciano pervaso dalle musiche sacre di Masciangelo e Ravazzoni

lo annuncia con una lettera aperta ai cittadini il priore della Confraternita Morte ed Orazione San Filippo Neri

A Lanciano, dove i riti della Settimana Santa sono particolarmente sentiti con le processioni storiche del Giovedi Santo,chiamata degli Incappucciati e del Venerdi Santo, con il Cristo Morto ed i Talami della Passione, La Confraternita San Filippo Neri ha deciso, viste le prescrizioni imposte dal Governo a causa dell'emergenza Covid-19, di far diffondere, per le vie del centro storico e del centro cittadino, le musiche Sacre che tradizionalmente accompagnano le processioni. Il priore dell'arciconfraternita, Raffele Sabella, ha scritto una lettera rivolgendosi ai cittadini di Lanciano nella quale si legge: "Carissimi concittadini,con questa lettera aperta a tutta la città, desidero comunicare i sentimenti di tutto il consiglio direttivo e di ogni consorella e confratello che appartiene a questo pio e venerabile sodalizio. Sono profondamente addolorato nel vedere il nostro paese così martoriato da un nemico invisibile che ci costringe a casa, lontani, e che, non ci permette di vivere pienamente il periodo pasquale in cui la nostra Arciconfraternita vive i suoi momenti più forti di preghiera e di comunione fraterna.- i legge nella lettera - In questo momento è nostro dovere pensare alla salute di tutti, nonché rispettare le disposizioni previste dalla legge in termine di prevenzione e diffusione del contagio. Con le lacrime agli occhi il consiglio direttivo è costretto a prendere una decisione travagliata e sofferta, che non ha precedenti nella storia plurisecolare di questa Arciconfraternita fatta di fede, tradizione e preghiera. Nell'anno del Signore 2020 viene annullata la solenne del Cristo Morto per le vie della città di Lanciano processione, cosi come la fiaccolata degl Incappucciati, i concerti, e le cerimonie che tradizionalmente si svolgono la Domenica delle Palme. Non possiamo però lasciare la città di Lanciano orfana dei riti della SETTIMANA SANTA e proprio per questo, abbiamo pensato a una serie di iniziative per solennizzare, nel miglior modo possibile, i giorni che andremo a vivere e che precedono la Santa Pasqua di Resurrezione. - continua la lettera del priore dell'Archiconfraternita Morte ed Orazione San Filippo Neri - Nelle giornate di GIOVEDÌ SANTO e VENERDÌ SANTO faremo risuonare, lungo il percorso delle nostre processioni, i due brani per banda l'elegia di Ravazzoni e il Christus di Masciangelo, insieme ad alcuni estratti del concerto, cantato dalla nostra corale, tutto ciò scandito dal suono mesto della “raganella”." Nella lettera il priore dell'arciconfraternita invita la cittadinanza a partecipare ed a vivere un momento di profondo raccoglimento accendendo un lume fuori dalla finestre, nei giorni e negli orari in cui sono previste le processioni. Nella Settimana Santa inoltre l'emittente televisiva Telemax inserirà nel suo palinsesto i concerti di musiche di Masciangelo, Bellini e Ravazzoni. Nella lettera Raffaele Sabella annuncia che  il ricavato della questua, raccolta da confratelli e dalle consorelle nelle settimane  antecedenti le restrizioni del Governo,verrà donato interamente alla Asl Lanciano Vasto Chieti, per l'acquisto di attrezzature elettromedicali per far fronte all'emergenza Covid- 19.

"Siamo sicuri- continua la lettera del priore - che il senso di appartenenza di tutta la città di Lanciano alla nostra Arciconfraternita, ci farà sentire ancora più uniti, stretti nella preghiera e nella riflessione, con la ritrovata consapevolezza di quanto sia importante vivere la normalità e di quanto sia indispensabile incontrarsi nel nome di Cristo. Ci serva quindi questo tempo, cosi doloroso e di mancanza, per apprezzare ed assaporare in futuro la nostra normalità quotidiana,  che tornerà a vivere non appena l'emergenza sarà superata".

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Grazie a trasferimenti statali ad doc attribuiti, l’Unione ha organizzato, senza costi aggiuntivi per i Comuni ed i propri cittadini, la sanificazione permanente degli ambienti che riguarderà gli immobili comunali, gli automezzi comunali, gli ambulatori medici, le chiese, fino agli operatori del territorio.

Intervistati oltre mille riders operanti per le piattaforme virtuali del food delivery

I carabinieri in borghese lo hanno pedinato e sottoposto a controllo scovando la droga nella sua auto