Sabato 04 Luglio 2020

Cronaca

Coronavirus, La chiesa di Iconicella di Lanciano risponde all'appello dello Zoo D'Abruzzo

01/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, La chiesa di Iconicella di Lanciano risponde all'appello dello Zoo D'Abruzzo

Comprati biglietti per sostenere l'area faunistica della famiglia Bellucci che ospita oltre 250 animali

Questa volta è la chiesa ad arrivare in soccorso degli animali dello Zoo D'Abruzzo. Il parroco di Maria SS dell'Iconicella di Lanciano, Joby John, ha annunciato al patron Mario Bellucci, l'acquisto di 1500.00 euro di biglietti di ingresso. Un bellissimo gesto che ha colpito fortemente lo staff dello Zoo che ringrazia la chiesa del dono. In un momento davvero critico per tutti è importante non dimenticare anche gli animali, che sono esseri viventi che devono essere protetti anche in questi momenti di emergenza, e sostenere chi con amore e passione si occupa di loro.

Oggi, 1° Maggio, allo Zoo D'Abruzzo sarebbe stato un giorno di festa e di gioia per tutti. L'intero staff avrebbe accolto migliaia di visitatori che, invogliati dalla bella temperatura primaverile, avrebbero sicuramente trascorso una giornata all'insegna del contatto con la natura e con gli animali. Ed i titolari avrebbero potuto, con gli introiti ottenuti, coprire tutte le spese della struttura.Ma la famiglia Bellucci quest'anno non ha potuto aprire le porte dello Zoo a causa dell'emergenza Coronavirus. La riserva sta lottando con tutte le sue forze per reagire a questo momento di seria difficoltà in cui ne va della vita e della salute degli animali,oltre 250, che vivono nell'area faunistica, ma anche per garantire uno stipendio a tutte le persone che lavorano nel team che accudisce ogni giorno giraffe, elefanti, leoni, scimmie, uccelli,cavalli, ippopotami, zebre, e tante altre specie delle quali in questo centro si tutela l'estinzione. In questi mesi , dopo l'appello lanciato da Renato Bellucci sui social per invitare all'acquisto online dei ticket di ingresso, di cui usufruire quando lo Zoo riaprirà nel post Covid, non sono mancate le testimonianze di solidarietà. A farsi avanti per prima è stata, nei giorni scorsi, la Regione Abruzzo con l'acquisto di 12000 euro di biglietti,poi, sempre con l'acquisto dei biglietti, un imprenditore teatino. Lodevoli anche le donazioni di frutta e verdura per gli animali da parte di alcuni centri commerciali della zona. Oggi arriva anche la chiesa che ha voluto dare un proprio contributo affinchè gli animali dello Zoo possano essere nutriti e curati. Ma non basta,la famiglia Bellucci continua a lanciare il suo sos, nessun contributo in soldi ma l'acquisto di biglietti online, con la promessa, una volta passato questo momento buio, di visitare lo Zoo d'Abruzzo.

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Al termine di complesse indagini di in materia di reati tributari, i militari del dipendente Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Pescara hanno denunciato tre imprenditori locali che hanno posto in essere una frode fiscale per oltre 800.000 euro perpetrata attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

I due sarebbero i responsabili di due rapine con aggressione proprio per rubare il costoso orologio dai polsi di un uomo e di donna. Uno dei malviventi risiedeva a Francavilla al mare. Dopo una complessa attività di indagine sono stati individuati e arrestati.

Una sfida a colpi di bellezza in termini di decoro urbano, tra balconi fioriti, spazi pubblici abbelliti con decorazioni floreali e vetrine impreziosite da piante e fiori. Valorizzare, colorare, rendere ancora più bella Lanciano sono tra gli obiettivi della prima edizione di “Rifiorisce Lanciano – Città dell'Accoglienza”, un concorso che intende premiare gli interventi che contribuiranno a diffondere l’immagine di una comunità accogliente, aperta, colorata.

Tragedia sfiorata ieri per un operaio della Sevel di ritorno dal turno del pomeriggio.