Lunedì 04 Luglio 2022

Cronaca

Controlli dei Nas sulle ambulanze che operano in Abruzzo

10/06/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Controlli dei Nas sulle ambulanze che operano in Abruzzo

Per 21 veicoli è scattata la segnalazione alle Autorità amministrative e sanitarie per carenza dei requisiti minimi necessari.

Il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dei Carabinieri di Pescara, nell’ambito di una più vasta campagna di controlli coordinata dal Comando CC per la Tutela della Salute di Roma, ha ispezionato 40 ambulanze, operanti sull’intero territorio abruzzese.

I veicoli controllati, riconducibili sia alle ASL, che alle varie associazioni locali, erano impegnati, oltre che nella rete dell’emergenza urgenza, anche in quella del trasporto infermi. Vari gli aspetti al vaglio dei NAS: i requisiti igienico-sanitari; le dotazioni di bordo; le manutenzioni; la regolarità dei documenti di circolazione e i protocolli anticontagio. Per 21 veicoli è scattata la segnalazione alle Autorità amministrative e sanitarie per carenze nei requisiti minimi necessari per il funzionamento del servizio.

Particolare attenzione è stata posta nella verifica, tra le dotazioni di bordo, dei farmaci c.d. salva vita e dei gas medicali. In Provincia di Chieti e Pescara, nell’ambito dei controlli svolti, sono state sequestrate 8 bombole di ossigeno e circa 50 confezioni di farmaci vari, tutti con data di scadenza oltrepassata di validità. Quattro persone, identificate nei responsabili del servizio, sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione di farmaci guasti e imperfetti.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Carabinieri Nas

Potrebbero interessarti

Tantissimi gli attestati di cordoglio da parte del mondo culturale frentano e di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo e condividere con lui un percorso lavorativo e di studio.

L'Arma dei carabinieri si dimostra ancora una volta sensibile alle problematiche della cittadinanza e pronta a tendere una mano alle persone in difficoltà.

È successo venerdì mattina, intorno alle ore 10. Un uomo, disteso accanto alla sua auto, ha provato a tagliarsi le vene con un taglierino. Provvidenziale l’intervento delle Guardie Giurate Sicuritalia Ivri.

Secondo quanto emerso dalle indagini, eseguite dai Carabinieri e coordinate dalla Procura, l'arrestato avrebbe erogato alla vittima prestiti con tassi di interesse dal 100% al 400 % annuo.