Giovedì 12 Dicembre 2019

Cronaca

Bocconi avvelenati in Viale Cappuccini a Lanciano, scatta l’allerta dei cittadini e la denuncia

16/11/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Bocconi avvelenati in Viale Cappuccini a Lanciano, scatta l’allerta dei cittadini e la denuncia

È allarme a Lanciano tra i proprietari di cani dopo la scoperta in viale Cappuccini, nei pressi di una pizzeria, di diverse polpette di carne cruda con all’interno una sostanza azzurra che si ipotizza possa essere Metaldeide, il veleno usato contro le lumache, una sostanza letale che può uccidere cani e gatti all’istante.

 Il tam tam è stato lanciato su Fb nel gruppo Lanciano 4 zampe, da una dottoressa veterinaria, Mariangela Di Fabio, per avvertire tutti i residenti del popoloso quartiere di Lanciano dove sono davvero tantissime le famiglie che hanno un cane in casa, di fare attenzione. Le foto dei bocconi avvelenati erano state fatte da Loredana Cardellini, una signora che abita in via Giangiulio, una traversa di viale Cappuccini, che mentre portava a passeggio il suo Pincher nano di 9 anni ha notato che il cagnolino annusava sotto ad un mucchio di foglie e stava masticando qualcosa. Poi la scoperta del veleno e la terribile ricerca di salvare la vita al suo cucciolo. Sembra che il cane abbia ingerito solo la carne ma ora viene tenuto sotto controllo dalla padroncina seguendo tutti i consigli del veterinario. “Sono ancora molto scioccata per quanto accaduto, - ci racconta Loredana Cardellini - sto vigilando sul mio Shony - questo il nome del Pincher- per capire se ci siano dei segnali preoccupanti, per ora sembra di no, ma potrebbe avere delle convulsioni anche nelle prossime ore. I veterinari del centro San Tommaso di Ortona,non appena li ho informati, mi hanno detto di far vomitare il cane con del sale grosso o acqua ossigenata e sono riuscita a farlo, sembra non abbia ingerito veleno altrimenti penso sarebbe morto sul colpo, ma ho ancora molta paura.



Al momento sto somministrando al piccolo un medicinale che si chiama Konakion, è un antidoto che dovrà assumere per un mese. Ho vissuto davvero momenti drammatici ieri. - dice Loredana - Tutto è accaduto intorno alle 13.30, nella consueta passeggiata con Shony quando rientro dal lavoro. Usciamo di casa e da via Giangiulio ci troviamo in viale Cappuccini, il mio cane si ferma e comincia ad annusare con insistenza in un punto del marciapiede, lo vedo masticare qualcosa, vado a controllare e scopro delle salsiccette crude con una sostanza azzurra all’interno, erano ben nascoste sotto le foglie nei pressi di una pizzeria. Ho subito aperto la bocca del cane per togliergli cosa avesse preso tra i denti e nella foga sono persino caduta, poi l’ho preso in braccio e di corsa mi sono diretta verso il Giardino delle Giuggiole, un parco giochi per bambini che è poco distante, ed ho sciacquato lo bocca di Shony con l’acqua della fontana. Poi sono tornata indietro, volevo togliere subito quei maledetti bocconi da dove li avevo trovati ma non c’erano più, erano finiti davanti all’ingresso del mio palazzo inspiegabilmente.



Non so chi li abbia portati li, so solo che in quello stabile vivono 7 cani, di cui due grandi e forse questa cosa da fastidio a qualcuno fino al punto da agire in modo così crudele e vigliacco. - dice Loredana - Dopo quanto accaduto ieri nella nostra zona siamo tutti in allerta. Lunedì presenteremo denuncia contro ignoti al comando della Polizia municipale di Lanciano, ma intanto vogliamo che tutti sappiano cosa sta accadendo e che stiano attenti, per questo abbiamo reso nota la vicenda sui social ed invitiamo chiunque a segnalare e denunciare subito. Sarebbe importante risalire all’autore di questi gesti vili perché possa rispondere delle sue azioni davanti alla legge. Sarebbe importante anche per noi cittadini scoprire la vera natura di chi magari ci abita accanto ed è talmente cattivo da farci una cosa simile.” Tanti sono stati i commenti al post su Fb nei quali alcuni cittadini hanno raccontato di aver rischiato che anche il loro amico peloso mangiasse quelle polpette fermandolo per tempo.Insomma un vero e proprio allarme che sta terrorizzando la vita di chi ogni giorno cammina sui marciapiedi di viale cappuccini con un cucciolo al guinzaglio. Si teme anche per i gatti che girano in libertà ma anche per i cani randagi. In tanti chiedono immediatamente al Comune un controllo ed una bonifica dell’area e l’avvio di una capillare indagine che possa far risalire al delinquente che ha scelto di compiere un reato così grave. Non sono pochi gli insulti sul post pubblicato su Fb contro chi vuole, per futili motivi o spinto dall’odio per gli animali, uccidere esseri innocenti e distruggere la serenità di tante persone che amano il loro cane o il proprio gatto e lo considerano parte integrante del nucleo famigliare.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Animali Lanciano

Potrebbero interessarti

Il Generale di Brigata Gianluigi D’Alfonso, Comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza, nella odierna mattinata ha visitato il Comando Provinciale di Pescara e i Reparti dipendenti.

42 operatori di Polizia Ferroviaria del Compartimento Polfer per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo impiegati, 65 persone identificate, 25 controlli a depositi di materiale ferroso, 5 pattuglie automontate dislocate lungo le tratte ferroviarie nelle zone più sensibili

Stavamo per mettere a segno l'ennesimo colpo ad un bancomat facendolo saltare con 400 gr di miscela esplosiva, ma i carabinieri,da tempo sulle loro tracce li hanno fermati ed arrestati.

Il cane del Nucleo Cinofili, dopo un giro ispettivo nella classe, ha individuato il giubbotto del 14enne risalendo al giovane spacciatore che è stato denunciato.