Sabato 22 Giugno 2024

Cronaca

Anci Abruzzo per l'Ucraina, una rete regionale di Comuni per accoglienza e sostegno ai cittadini ucraini in fuga dalla guerra

28/02/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Anci Abruzzo per l'Ucraina, una rete regionale di Comuni per accoglienza e sostegno ai cittadini ucraini in fuga dalla guerra

Il presidente Ginguido D'Alberto: Invitiamo a promuovere l’apertura di uno sportello sociale per la pace “Solidarietà con l’Ucraina”, per raccogliere le disponibilità per ospitalità

I comuni abruzzesi si preparano ad accogliere i profughi ucraini. Il Presidente Anci Abruzzo Gianguido D’Alberto dichiara che l'Associazione si farà parte attiva per creare una rete tra tutti i comuni abruzzesi, dove la comunità ucraina è presente con numeri importanti, al fine di creare un sistema organizzato di accoglienza.

Invitiamo a promuovere l’apertura di uno sportello sociale per la pace “Solidarietà con l’Ucraina”, per raccogliere le disponibilità per ospitalità di privati da mettere in campo, in collaborazione con i comuni e ad organizzare una raccolta di cibi a lunga conservazione, medicine e beni di prima necessità da inviare in Ucraina, in raccordo con i canali umanitari che si stanno attivando anche tramite la Protezione Civile nazionale.

“L’Italia, come sancito dall’articolo 11 della Costituzione, ripudia la guerra – dichiara il Presidente D’Alberto – ed è proprio nella scelta della parola ripudiare da parte dei padri costituenti che dobbiamo ripartire. Non è un semplice rifiuto, è qualcosa di più forte. E’ il frutto del dramma delle due guerre mondiali, che hanno mietuto vittime soprattutto in Europa, e dalle quali è nata l’Europa che conosciamo oggi. Un’Europa nata per la pace, nello spirito di una collaborazione tra i popoli che permettesse di superare frammentazioni, disuguaglianze, differenze e che oggi più che mai dobbiamo ritrovare. Perché il rischio è che al cessate il fuoco, che ci auguriamo possa avvenire oggi, non corrisponda una vera pacificazione. Nel chiedere un ritorno immediato alla pace e la ripresa della strada del dialogo e della diplomazia ci prepariamo nel frattempo ad accogliere i profughi, che fuggono da morte e distruzione”. “I Sindaci, anche in questa emergenza, saranno in prima linea – per una rete regionale di accoglienza e sostegno ai cittadini ucraini in fuga dalla guerra”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Due giovani hanno subito un grave incidente mentre erano a bordo di un quad. Dopo aver perso il controllo del mezzo, sono usciti fuori strada, riportando gravi ferite.

Il sindaco Domenico Giangiordano "Ringrazio tutti, quando accadono queste cose si vede lo spirito di comunità"

Nel fine settimana appena trascorso, la Polizia di Stato di L’Aquila ha intensificato i controlli stradali per contrastare l’eccessiva velocità e i comportamenti scorretti, specialmente da parte di numerosi motociclisti che, durante il periodo estivo, preferiscono le strade di montagna della provincia.