Venerdì 24 Maggio 2024

Attualità

Inaugurato a Lanciano, “Il Filo della Memoria” il centro diurno di supporto alle famiglie con familiari affetti da demenze

19/04/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

È un importante servizio dedicato a migliorare il rapporto degli anziani affetti da demenza lieve con l'ambiente circostante e i familiari, con l'obiettivo di contenere i sintomi e preservare le capacità residue della persona.

Il servizio, frutto della coprogettazione tra L’Ambito Sociale 11 Frentano, (comune di Lanciano ente Capofila, i comuni di Castel Frentano, Fossacesia, Frisa, Mozzagrogna, Rocca San Giovanni, Santa Maria Imbaro, San Vito Chietino, Treglio) e il Consorzio di cooperative Sociali "Global Med Care", in collaborazione con la Asl Lanciano Vasto Chieti, si propone di raggiungere diversi obiettivi:
  •  Sostegno all'integrazione sociale: Promuove la partecipazione attiva degli anziani affetti da demenza nella società per prevenire l'isolamento sociale.
  • Assistenza globale alla persona: Si occupa di soddisfare i bisogni complessivi degli anziani, favorendo il loro benessere psico-fisico e l'autonomia.
  • Stimolazione delle risorse individuali: Favorisce lo sviluppo armonico delle capacità residue dell'anziano.
  • Promozione della qualità della vita: Offre attività mirate alla cura personale, al mantenimento delle autonomie e all'integrazione con l'ambiente esterno.
  • Sostegno alle famiglie: Supporta i familiari nell'assistenza quotidiana e nel mantenimento del proprio ruolo all'interno del nucleo familiare.
Il programma di interventi si articola in tre principali azioni:
  • Assistenza alla persona: Offre attività di supporto all'autonomia, incluse quelle legate alle attività quotidiane, motorie, verbali e strumentali.
  • Attività di socializzazione e animazione territoriale: Propone laboratori creativi, culturali e ricreativi, sia individuali che di gruppo, per favorire la socializzazione e l'inclusione.
  • Sostegno e attività rivolte alle famiglie: Prevede interventi psicologici formativi-informativi di gruppo, supporto psicologico individualizzato e punti di ascolto di auto mutuo aiuto per i familiari.
Il Centro opera su una base di apertura di almeno 4 giorni alla settimana, offrendo un totale di 12 ore di servizio. Il personale qualificato, composto da un coordinatore assistente sociale, uno psicologo/psicoterapeuta, un educatore e un operatore sociosanitario, garantisce l'efficacia e la qualità delle attività proposte.
Il servizio verrà svolto con l’aiuto di profili professionali adeguati e con il sostegno di medici operanti sul territorio distrettuale.
 
“Questa amministrazione comunale assieme ai comuni dell'ADS 11 Frentano è riuscita nell'obiettivo programmato del nuovo Piano Sociale distrettuale 2023-2025, dando attuazione al Centro che andremo ad inaugurare venerdì prossimo, con il sostegno del Terzo Settore, che sarà di supporto alle famiglie e ai caregivers, che vivono eccessivi carichi di stress nella gestione di familiari affetti da malattie degenerative, evitando loro l'istituzionalizzazione e garantendogli un maggior livello di qualità della vita". Dichiara l’assessore alle Politiche sociale del Comune di Lanciano Dott.ssa Cinzia Amoroso.
CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Ortona Sociale

Potrebbero interessarti

I cittadini possono votare fino al 15 Giugno i propri comuni preferiti. Ecco chi si contende il prestigioso riconoscimento.

Uno spazio inclusivo per la cittadinanza nato dalla collaborazione tra Uniat Abruzzo e Comune di Lanciano

Lo comunica l'Unione Sindacale di Base Federazione Abruzzo e Molise