Sabato 21 Maggio 2022

Atessa: reati contro il patrimonio, un arresto e la denuncia in stato di liberta di otto persone

21/10/2017 - Redazione AbruzzoinVideo

Una complessa attività di indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Bombe e del Nucleo Operitivo e Radiomobile dei Carabinieri di Atessa avviata nel mese di dicembre 2016 e volta a disarticolare un sodalizio criminale responsabile di molteplici reati contro il patrimonio perpetrati nelle province di Chieti, L'aquila, Salerno.

Nella mattinata di oggi, con l'accusa di ricettazione e riciclaggio in concorso, è finito in manette, un 40enne di Civitaluparella (CH),G.C. nei cui confronti ,il GIP del Tribunale di Lanciano su proposta del Procuratore Capo D.ssa Mirvana Di Serio, ha emesso un ordinanze di custodia cautelare(in regime di detenzione domiciliare).

L'arrestato. in concorso con altre otto persone, era specializzato nella ricettazione ed il riciclaggro di mezzi Industriali per movimento terra, motori auto nonchè nella commercializzazione di pannelli solari e fotovoltaici di provenienza furtiva.

Gli Investigatori, tramite complesse attività tecniche ed operative ed attraverso un'articolata attività di monitoraggio. sono riuscitit ad individiare compiutamente tutta la banda e le loro attività illecite restituendo ai leggittimi proprietari quanto sequestrato. Quattro escavatori, un camion. e duecentocinquanta pannelli fotovoltaici, merce per un valoro dì oltre 200.000 euro.

L'indagine ha preso avvio nel dicembre del 2016 a Bomba, quando i militari di quella Stazione Carabinieri agli ordini del luogotononte Vito Giallorenzo recuperavano un escavatore rubato nel salernitano. 

 

CONDIVIDI: