Marted 22 Settembre 2020

ABRUZZO CODING ‘SBARCA’ NELLE AREE INTERNE IL 30 LUGLIO EVENTO A TORRICELLA PELIGNA

27/07/2016 - Redazione AbruzzoinVideo

Nel pieno della “rivoluzione digitale” la Scuola si trova a svolgere sempre più un ruolo di avanguardia e di innovazione, sia nei contenuti e sia nei metodi di insegnamento/apprendimento.

 

 

 

Stiamo formando bambini che faranno lavori che non ancora esistono, il 90% dei lavori, ingegneri, contabili, infermieri, medici, artisti, architetti, insegnanti… richiederanno un qualche livello di competenze digitali, ogni cittadino avrà bisogno almeno di un livello minimo di competenza digitale per poter vivere, lavorare, imparare, partecipare nella società.

 

Il “coding” rappresenta la frontiera avanzata del nuovo alfabeto digitale ed è ormai riconosciuto a livello planetario come strumento indispensabile per la formazione dei cittadini del 21° secolo.

 

La “rivoluzione digitale” può rappresentare una grande opportunità di sviluppo e di uguaglianza se viene governata nel modo giusto e con tutti gli attori territoriali chiamati a dare un contributo. Allo stesso modo essa può rappresentare un’opportunità anche per quelle aree, cosiddette marginali ed interne, con problemi sempre più pressanti di emigrazione, scarsa natalità, riduzione di opportunità di lavoro e conseguente riduzione dei servizi, purché si mettano in atto velocemente azioni adeguate. 

 

In questo contesto si inserisce l’evento “Coding for all in area interna”, in programma il prossimo sabato 30 luglio dalle ore 18 a Torricella Peligna, uno dei Comuni ricadenti nell’Area Basso Sangro-Trigno.

 

 

 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Abruzzo Coding”, promosso dall’associazione RATI – Rete di Abruzzesi per il Talento e l’Innovazione, ed è organizzata in collaborazione con il Comune di Torricella e l’Anci.
 

 

Tema dell’incontro: Valore strategico delle nuove competenze trasversali per vivere da protagonisti in piena epoca digitale. Interverranno: Luciano D’Amico, rettore dell’Università di Teramo; Loris Di Pietrantonio, giovane e talentuoso socio di Rati di Torricella, che è stato recentemente nominato capo Unità Dg Lavoro della Commissione Europea; Paola Bucciarelli, Dg Connect della Commissione Europea, Maristella Fortunato e Mirella Spinelli, entrambe dirigenti scolastiche, Rossana Casasanta, esperta in politiche del lavoro e della formazione. Modera Antonio Maffei, dirigente Rati, mentre i saluti saranno affidati al presidente di Rati, Giovanni Di Fonzo, a Tiziano Teti, sindaco di Torricella Peligna e a Gian Paolo Rosato, coordinatore di Anci Giovani.

 

“In un mondo all’apparenza completamente digitalizzato – spiega Giovanni Di Fonzo – siamo di fronte a un paradosso: l’Unione Europea denuncia la mancanza di 800.000 profili «digitali» richiesti dal mercato del lavoro da oggi al 2020 in Europa, mentre in Italia Unioncamere denuncia la mancanza di 60.000 profili all’anno (tantissimi richiedono competenze digitali). Questi dati – aggiunge il presidente di Rati - ci dimostrano come è diventato ormai non più rinviabile inserire nel nostro sistema scolastico l’apprendimento delle competenze digitali e il Coding, come abbiamo più volte sottolineato nelle iniziative che da oltre un anno stiamo portando avanti in provincia di Chieti. 

 

L’iniziativa di sabato a Torricella Peligna gode del patrocinio di Regione Abruzzo e Università degli Studi di Teramo, ed è sostenuta da Gal Maiella Verde e Citra vini, che a conclusione del pomeriggio offriranno un aperitivo con prodotti tipici locali e vini.

CONDIVIDI: