Sabato 02 Luglio 2022

Turismo e Natura

Giulianova: stop all'erosione del litorale sud

16/01/2012 - Redazione AbruzzoinVideo
Giulianova: stop all'erosione del litorale sud

16 gennaio 2012. A seguito dell'alluvione del marzo 2011 si è formato un braccio naturale nell'estrema parte sud della spiaggia di Giulianova, in corrispondenza della foce del fiume Tordino, che ha determinato un fenomeno di progressivo ampliamento dell'arenile."In effetti quel braccio, costituito prevalentemente da pietre trasportate dal fiume – dice l'Assessore al Turismo e Demanio, Archimede Forcellese – non solo ha bloccato il trasporto delle pietre attraverso le correnti marine ma anche l'erosione, particolarmente grave nella zona sud del litorale, ma ha addirittura consentito alla spiaggia di ampliarsi notevolmente. Basti dire che lo scorso anno l'ampiezza era di venticinque metri, mentre attualmente è di quarantacinque. Da tempo – prosegue l'Assessore - stiamo monitorando con interesse l’evoluzione nella morfologia della spiaggia determinata dal fenomeno e a tal proposito voglio ringraziare il segretario del circolo del PD dell’Annunziata, Giuseppe Cartone, per l’attenzione con cui segue assieme a noi la questione. La natura ha dimostrato – conclude Forcellese - come si possano ridurre i fenomeni di erosione nella spiaggia sud. Ma non ci si può fermare a questo risultato, perché potrebbe bastare un altro evento naturale e il braccio potrebbe scomparire insieme con la sua azione benefica sulla spiaggia. Per tale ragione, insieme al sindaco Mastromauro, abbiamo chiesto un incontro alla Regione per illustrare la condizione dell'area e, dati ed immagini alla mano, se e come programmare un intervento per il consolidamento della situazione attuale”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Nel Parco Nazionale della Maiella, a Campo di Giove, il primo sentiero “parlante” dedicato alla coesistenza con il grande mammifero

Il prossimo 11 Giugno 2022, a Roseto degli Abruzzi, si terrà una escursione con doppio percorso, per consentire a tutti di partecipare. Un modo per lanciare al grande pubblico la città di Roseto, la Riserva Borsacchio e valorizzare territorio e produttori.

In occasione del "Centenario del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM)” il 3 e 4 giugno si terrà il convegno "Cento e più … milioni di anni di Geologia del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise” per raccontare una storia di barriere coralline, mari profondi e fossili.

La soddisfazione del Sindaco Jwan Costantini e dell' assessore Marco Di Carlo: " Un riconoscimento che premia l'impegno di tanti e che certifica il valore dell'offerta turistica giuliese".