Marted 12 Novembre 2019

Sport

Presentati a Montesilvano i Campionati Italiani di Pugilato School Boys

21/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Presentati a Montesilvano i Campionati Italiani di Pugilato School Boys

Sono stati presentati questa mattina i campionati italiani di pugilato school boys, in programma da venerdì 25 a domenica 27 ottobre all’Hotel Mediterraneo di Montesilvano.

127 i boxer che prenderanno parte all’edizione 2019 indetta dalla Federazione Pugilistica Italiana e organizzata dall’ASD Pugilistica Di Giacomo, in collaborazione con il Comune di Montesilvano, con il Comitato Regionale FPI Abruzzo e Molise. La kermesse si aprirà con il tema del bullismo attraverso il convegno “La lotta al bullismo”, che si svolgerà venerdì 25 ottobre alle ore 10,00, prima dell’inizio della prima sessione mattutina dei quarti di finale. Sabato alle ore 14,00 sono previste le semifinali e domenica alle 15,00 le finalissime. Al meeting interverranno prestigosi ospiti e testimonial FPI, tra cui Roberto Cammarelle, ex pugile italiano della categoria dei pesi supermassimi, olimpionico ai Giochi di Pechino del 2008 e campione del mondo dilettanti nel 2007 e nel 2009 e Irma Testa, la prima pugile italiana a disputare un'Olimpiade in occasione dei Giochi di Rio de Janeiro 2016 e attuale campionessa europea nella categoria 57 kg. Irma Terra era presente anche alla conferezna stampa di oggi. Il sindaco Ottavio De Martinis ha ringraziato la pugilistica Di Giacomo e il presidente del Coni Enzo Imbastaro, intervenuto alla presentazione: “Con grande soddisfazione – ha dichiarato - accogliamo un evento che vedrà giovani pugili disputare un campionato italiano e soprattutto affrontare temi di attualità quali il bullismo. Un onore in città ospitare anche personaggi internazionali del mondo del pugilato, ringrazio per questo Lorenzo Di Giacomo, che da anni e con sacrifici dona momenti di spettacolo sportivo e di sana competizione alla nostra città e il Coni per il sostegno insieme alla Federazione Pugilistica abruzzese per l’organizzazione”. Soddisfatto anche l’assessore allo Sport Alessandro Pompei: “Una manifestazione con una campionessa europea come Irma Terra e campioni come Cammarelle porteranno non solo tanti appassionati alla tre giorni dedicata al pugiliato, ma anche momenti di riflessione e di aggregazione per i nostri giovani. Questo sport definitivo anche come “noble art” è molto amato, perché storicamente importante e perché è un mix di passione e sudore, di fatica e di impegno”. Il presidente del Coni Enzo Imbastaro ha sollevato la questione degli impianti sportivi in città: “Questa è una importantissima manifestazione – ha spiegato - che grazie alla federazione regionale e nazionale è stata assegnata a Montesilvano. L’Abruzzo si sta distinguendo per i numerosi eventi sportivi, che sta ospitando. La nostra speranza è quella di vedere i giovani, che parteciperanno alle gare del prossimo weekend alle Olimpiadi del 2024. Faccio i complimenti al sindaco e all’assessore Pompei per la sensibilità verso le attività sportive, Montesilvano può diventare un centro importantissimo della nostra regione regione per ospitare eventi di rilievo, dovranno essere ultimati alcuni impianti che sono a buon punto e soprattutto le varie attrezzature.



Noi ci siamo e siamo disposizione per appoggiarvi. Originale - ha concluso Imbastaro - anche la location dell’Hotel Mediterraneo scelta per i vari match”. Emozionato l’organizzatore Lorenzo Di Giacomo, ha auspicato di vedere alcuni dei suoi ragazzi sul podio: “Non è stato facile portare proprio a Montesilvano – afferma Di Giacomo – una manifestazione contesa da diverse città italiane, per questo ringrazio il Comune e il presidente Imbastaro, unitamente al presidente del comitato regionale e al manager della pugilistica, Fabio D’Anselmo per i campionati italiani, un evento importante per ragazzi dai 13 ai 15 anni che si aprirà con un convegno sul bullismo. I combattimenti saranno per 127 partecipanti, molti dei quali sono atleti conosciuti e militanti anche nella nazionale italiana. Per l’Abruzzo sono certo che saliranno sul podio alcuni dei nostri atleti che daranno lustro alla nostra regione. Sono certo che alcuni dei nostri giovani li vedremo sul podio”. Fabio D’Anselmo parla di un messaggio nuovo sul boxe da diffondere attraverso questa manifestazione: “ Vogliamo diffondere un messaggio diverso – ha detto D’Anselmo -, in questi anni ho incontrato i genitori di adolescenti, persone fantastiche che fanno del sacrificio per lo sport dei loro figli una ragione di vita e con i prossimi campionati italiani vogliamo fare in modo che sul territorio ci sia un altro tipo di immagine del pugilato. La Di Giacomo esiste dall’82 e spesso ai nostri ragazzi diciamo che un pugile combatte prima di tutto con se stesso con il proprio coraggio, la costanza, la volontà per raggiungere il peso, elementi che lo renderanno più preparato soprattutto per affrontare la vita”. Mariagela Verna, presidente della Federazione abruzzese di pugilato ha portato il saluto del presidente nazionale, ringraziando il Comune per il supporto e Irma Terra “testimone importantissima ed esempio sportivo di vita”. Lo scorso aprile è uscito al cinema un film ispirato alla storia di Irma Terra, che a 18 anni, è già una campionessa di boxe. Il suo successo è un risultato notevole per una ragazza cresciuta in uno dei paesi più violenti del napoletano. Tuttavia più Irma riesce nel suo percorso sportivo, più si rivela fragile nel suo percorso interiore. Trascorre mesi nei ritiri di allenamento lontano da casa, sotto pressione e con enormi aspettative nei suoi confronti. Inizia ad insinuarsi in lei il dubbio se valga la pena o meno di rinunciare alla sua gioventù per i propri obiettivi. “Grazie per l’invito – ha dichiarato la campionessa europea -, questi sono campionati importanti, perché l’adoloscenza è un’età delicata dove lo sport rappresenta ancora una parte pura, senza agosnismo esasperato. Io a quell’età già decisi la strada per il mio futuro. Lo sport può crearti una strada che ti porta via dalle periferie e dai posti più difficili. Impariam a credere nello sport e nei giovani”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Montesilvano Pugilato

Potrebbero interessarti

Ad aggiudicarsi il C.A.C.I.T., il riconoscimento internazionale, Ambra, lagotto di sette anni proveniente da Verona

Si è tenuto a Chieti, nella facoltà di Scienze Motorie, il convegno internazionale sul tema Emozioni e Prestazione Sortiva, organizzato dal Coni Abruzzo e dalla Scuola regionale dello Sport.

Il Lanciano torna a muovere la classifica dopo la sconfitta interna contro la Torrese, e lo fa conquistando un pareggio sul difficile campo de Il Delfino Flacco Porto a Pescara.

Intervista al presidente di Federtennis Abruzzo-Molise Luciano Ginestra.