Lunedì 04 Luglio 2022

Sanità

Coronavirus, domani open day in provincia di Chieti per vaccinazioni e informazioni alle donne in gravidanza e in allattamento

20/01/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, domani open day in provincia di Chieti per vaccinazioni e informazioni  alle donne in gravidanza e in allattamento

Una linea vaccinale sarà a loro riservata nel Pala Colle dell’Ara a Chieti, nel Pala Masciangelo a Lanciano e nell'ex palestra dei Salesiani a Vasto.

I centri vaccinali di Chieti, Lanciano e Vasto saranno aperti alle donne in gravidanza e nella fase dell'allattamento in occasione dell'open day per la vaccinazione anti Sars-CoV-2 promosso dalla Regione Abruzzo per domani, venerdì 21 gennaio 2022, dalle ore 10 alle 12. Per loro l'accesso sarà libero e senza prenotazione. Ginecologi e ostetriche della Asl saranno a disposizione delle neo o future mamme per le vaccinazioni, ma anche per dare loro informazioni e chiarimenti.

Una linea vaccinale sarà pertanto a loro riservata nel Pala Colle dell’Ara a Chieti, nel Pala Masciangelo a Lanciano e nell'ex palestra dei Salesiani a Vasto. «Sebbene in molti casi l'infezione da Sars-CoV-2 decorra in maniera asintomatica o paucisintomatica - sottolinea l’assessorato alla Salute, famiglia e pari opportunità della Regione Abruzzo, che promuove l’iniziativa - può essere associata allo sviluppo di complicanze anche gravi per le future madri, in particolare se presentano fattori di rischio peculiari, come l'età materna avanzata o patologie croniche preesistenti la gravidanza.

Vi sono crescenti evidenze sull'efficacia e la sicurezza del vaccino anti-Sars-CoV-2 durante la gravidanza e l'allattamento. La vaccinazione riduce significativamente il rischio da parte delle future madri di contrarre l'infezione e di sviluppare la forma grave della malattia. Per questo l'Istituto superiore di sanità (ISS) raccomanda l'estensione dell'offerta vaccinale, con vaccini a mRNA, a tutte le donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre. In relazione alla sua efficacia e ai potenziali rischi, anche gravi, cui una donna in gravidanza con infezione da Sars-CoV-2 può andare incontro, gli operatori del percorso nascita della Regione Abruzzo raccomandano la vaccinazione alle future madri».

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'assessore alla sanità della Regione Abruzzo fa alcune precisazioni dopo aver appreso della protesta del dottor Nando Del Giovane, in sciopero della fame da ieri davanti all’ospedale di Pescara.

Saranno posizionate ambulanze con infermiere di area critica per prestare soccorso qualificato in regime di urgenza. Per l’assistenza sanitaria di base, invece, i turisti potranno rivolgersi a medici di medicina generale e pediatri di libera scelta presenti sul territorio.

Il dottore ha guidato l’unità operativa negli ultimi anni ed è stato nominato a seguito di un avviso pubblico bandito dalla Asl Lanciano Vasto Chieti.

Nei soggetti con infezione da SARS CoV-2 l’approccio chirurgico è decisamente più complesso.