Marted 18 Febbraio 2020

Politica

Montesilvano, consegnate le chiavi ai nuovi inquilini dell'appartamento occupato in via Rimini da famiglia rom

16/01/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Montesilvano, consegnate le chiavi ai nuovi inquilini dell'appartamento occupato in via Rimini da famiglia rom

Soddisfatto il sindaco De Martinis: "La consegna di oggi al nuovo inquilino, regolarmente iscritto nella graduatoria Erp, è l’ennesimo segnale che abbiamo dato in città per garantire la legalità".

Assegnato oggi l’appartamento di via Rimini, che qualche giorno fa era stato occupato di nuovo dalla famiglia rom sgomberata a novembre scorso. Alla famiglia Di Blasio, nuovi destinatari dell’immobile dell’Ater, il sindaco Ottavio De Martinis e il consigliere delegato alle Politiche della casa Marco Forconi hanno consegnato le chiavi dell’alloggio di 45 metri quadri, alla presenza del comandante dei Carabinieri di Montesilvano Luca La Verghetta e della polizia locale. “Uno dei punti del nostro programma elettorale era proprio quello di ripristinare la legalità in città in tutti i suoi aspetti – spiega il sindaco De Martinis - . Il fenomeno delle occupazioni abusive, nel corso degli anni ha costantemente interessato l’amministrazione comunale di Montesilvano e la consegna di oggi al nuovo inquilino, regolarmente iscritto nella graduatoria Erp, è l’ennesimo segnale che abbiamo dato in città per garantire la legalità. Ora restano da ultimare ancora cinque sgomberi con le rispettive nuove assegnazioni, quattro in via Rimini e uno in via Verrotti, tutti appartamenti da destinare a chi ne avrà realmente diritto e a chi rispetterà le regole. In questi anni c’è stato un lavoro certosino, che mi ha visto impegnato, prima come consigliere comunale con delega alle Politiche della casa e poi come assessore. Sono molto soddisfatto del lavoro portato avanti in questi anni e dei frutti che stiamo raccogliendo. L’amministrazione comunale De Martinis si distinguerà per aver messo fine al fenomeno dell’abusivismo a Montesilvano. Devo ringraziare tutte le forze dell’ordine: i carabinieri e la nostra polizia locale, l’Ater, la magistratura e tutti i cittadini che ci hanno segnalato ogni volta i reati legati al fenomeno dell’abusivismo”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'annuncio è arrivato dallo stesso Quaresimale attraverso una nota.

I progetti dovranno essere svolti nel Comune di Montesilvano in 4 ambiti: sociale, culturale, tutela dei beni comuni e artistico.

“Il Governo nazionale dimentica il ruolo strategico della nostra regione rispetto al meridione”.

L'assessore al Turismo del comune di San Salvo sottolinea che si tratta solo di un fatto burocratico.