Marted 18 Febbraio 2020

Politica

Legnini: "Insistere su revoca provvedimento A14"

23/01/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Legnini: "Insistere su revoca provvedimento A14"

La concessionaria autostradale, responsabile della situazione che si è determinata, deve fare di più per risolvere questa drammatica situazione.

"La drammatica situazione della A14 è stata oggetto di un approfondito confronto oggi a Pescara, opportunamente convocato dal Presidente della Regione con il coinvolgimento di tutte le istituzioni e i soggetti pubblici interessati. E' necessario insistere affinché il provvedimento che interdice alla circolazione il tratto autostradale sia revocato o almeno fortemente attenuato dall'autorità giudiziaria di Avellino, depositando una nuova istanza supportata da un piano di gestione dei rischi che sia ineccepibile ed efficace". Ha dichiarato il consigliere regionale Giovanni Legnini che ha poi aggiunto: "Il Ministero delle Infrastrutture è fortemente impegnato in tale direzione e sta svolgendo le attività di impulso, controllo e valutazione che gli competono. La concessionaria autostradale, responsabile della situazione che si è determinata, deve fare di più per risolvere questa drammatica situazione. Se a tale risultato non si dovesse pervenire nell'arco di pochi giorni, sarà necessario varare subito - con l'impegno del Governo nazionale - un piano straordinario ed eccezionale di gestione di un'emergenza che sta rendendo insostenibile la vita dei cittadini e delle imprese dei territori coinvolti, e degli autotrasportatori provenienti dal resto del Paese". "Corriamo il rischio che l'immagine, l'economia e l'ambiente della nostra Regione - conclude Legnini - vengano gravemente compromesse, e questo non possiamo permettercelo

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'annuncio è arrivato dallo stesso Quaresimale attraverso una nota.

I progetti dovranno essere svolti nel Comune di Montesilvano in 4 ambiti: sociale, culturale, tutela dei beni comuni e artistico.

“Il Governo nazionale dimentica il ruolo strategico della nostra regione rispetto al meridione”.

L'assessore al Turismo del comune di San Salvo sottolinea che si tratta solo di un fatto burocratico.