Sabato 16 Ottobre 2021

Politica

A Francavilla al mare la due giorni di Meritocrazia Italia, costruendo il congresso nazionale

16/07/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
A Francavilla al mare la due giorni di Meritocrazia Italia, costruendo il congresso nazionale

Per la prima volta in Abruzzo, oggi e domani all'Hotel Villa Maria, la Direzione nazionale di MI, alla presenza del presidente, l'avvocato Walter Mauriello, affronterà numerosi i punti all'ordine del giorno e deciderà dove si riunirà il congresso nazionale e su quale tema verterà.

Una due giorni di confronto per traghettare il direttivo al Congresso nazionale e così che Meritocrazia Italia approda, con un importante evento, per la prima volta in Abruzzo, dove cresce l’adesione all’associazione no-profit a carattere socio-culturale, che sta diffondendo le sue idee in tutta Italia trovando grande riscontro.

I valori fondanti di Meritocrazia Italia, guidata dal presidente, l’avvocato Walter Mauriello, che ha creato e voluto l’ambizioso progetto, sono quelli di riaffermare l’importanza del merito, dell’impegno e dell’equità sociale. È per questo che non è stato difficile in questi anni far crescere il numero di soci, persone che rappresentano un ampio ventaglio di professionalità, dall’imprenditore al libero professionista, dal lavoratore indipendente all’avvocato, che hanno scelto di sposare questo progetto e mettere le proprie competenze al servizio di Meritocrazia Italia e della collettività. Ecco che così l’associazione in pochi anni è riuscita a raggiungere un elevato numero di soci, migliaia in tutto lo stivale. Nella due giorni che si svolge oggi e domani a Francavilla al mare, in presenza e nel rispetto delle norme anticovid, la Direzione nazionale dopo il lungo periodo di lockdown incontra i propri iscritti e affronta diversi punti all’ordine del giorno, ma soprattutto si organizza per il prossimo imminente evento, il congresso nazionale di Meritocrazia Italia che non è escluso si possa tenere proprio in Abruzzo.

I rappresentanti del dipartimento del movimento in Abruzzo sono: Consigliere regionale Micaela De Cicco, Vice consigliere regionale Tiziana Brunetti, Segretario regionale Paolo Battistella, Tesoriere Sergio Acconcia, Addetto stampa Giuseppe Paione, Responsabile social Katiuscia Ballerini, Consigliere provinciale Chieti Pio Marziani, Consigliere provinciale L’Aquila Alessandra Lopardi.

Intanto l’associazione strizza l’occhio agli altri “meritocratici”. Esiste una carta dei servizi per l’adesione al Movimento l’”Italia Che Merita”: “avere a disposizione un megafono attraverso il quale le esigenze sociali si tramutino in proposte di legge; condividere e promuovere i valori del merito, della competenza e dell’equità sociale; contribuire alla costruzione di un futuro sostenibile; contribuire a selezionare le domande destinate a diventare oggetto delle decisioni politiche; partecipare gratuitamente alle lezioni della scuola politica CREA; approfondire tematiche di interesse locale e nazionale; partecipare ai convegni; partecipare alle direzioni nazionali".

“L’associazione dunque cerca Meritevoli, “ossia coloro i quali tutti i giorni, in ogni ambito e partendo da qualunque stato iniziale, senza lamentarsi, senza alimentare l’odio per l’altro come reazione agli immancabili fallimenti umani, fanno il loro lavoro onestamente, cercando sempre di migliorare se stessi ed il mondo che li circonda”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Francavilla al Mare

Potrebbero interessarti

L'esponente regionale della Lega: "Mi dica, il centrosinistra lancianese, in quale atto della Regione è scritto che il Renzetti è un ospedale di base e non un Dea di primo livello. So già che non mi risponderanno, per un semplice motivo: questo atto non esiste".

Pupillo: il manager dimostra disinteresse per Lanciano. Schael: "Sindaco di Lanciano in malafede, sul Pala Masciangelo ha torto marcio esiste un accordo preciso"

Obiettivo costruire il futuro di una città autenticamente inclusiva, dal punto di vista della mobilità e dell'urbanistica.

Febo, Rispoli e Raimondi: “Al lavoro sul protocollo operativo fra Enti”