Giovedì 18 Agosto 2022

Miscellanea

VASTO:Inseguimento sulla A14, un arresto e tre feriti

09/10/2015 - Redazione AbruzzoinVideo

Notte di intenso lavoro per il personale della Sottosezione Autostradale di Vasto Sud che a seguito della consueta e ormai collaudata attività di capillare osservazione dei veicoli in transito sull’arteria autostradale ha messo a segno l’ennesimo bel risultato riuscendo ad acciuffare l’autore del furto di un’autovettura Peugeot 208 di colore grigio immatricolata da sei mesi e asportata poco prima nel centro abitato di Pescara. All’altezza del Casello di Val di Sangro in direzione sud avveniva poco prima delle due del mattino l’aggancio del veicolo da parte della pattuglia in servizio sulla tratta autostradale e l’avvio di un inseguimento convulso con l’autore del furto che più volte tentava di speronare l’auto di servizio finchè, convintosi dell’impossibilità di seminare gli inseguitori, arrestava improvvisamente la corsa per tamponare in retromarcia il veicolo di servizio; pur con il veicolo incidentato e dolorante il personale in servizio riprendeva l’inseguimento riuscendo finalmente a bloccare l’autoveicolo in fuga con il conducente che precipitatosi fuori dall’abitacolo per fuggire a piedi scavalcando la barriera centrale della carreggiata si procurava una frattura all’arto inferiore sinistro e quindi veniva finalmente catturato poco prima dei caselli autostradali di Vasto Nord. L’Ass.te Capo AMOROSO Andrea, che magistralmente ha condotto il veicolo di servizio nelle convulse fasi dell’inseguimento, e il collega capopattuglia Ass.te Capo DI RIENZO Marco hanno riportato lesioni a seguito dell’evento.

All’atto dell’identificazione il malvivente, che è stato tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato, resistenza, lesioni e violenza a P. U., è risultato M. V. P., classe 1982, di nazionalità romena e residente a Cerignola (FG) con diversi precedenti specifici e già destinatario di un provvedimento di allontanamento dal territorio italiano. Per questi nel primo pomeriggio si è celebrata l’udienza di convalida e al termine la persona è tornata nel reparto di ortopedia dell’Ospedale di Vasto ove è tutt’ora ricoverata.

Dal controllo effettuato sulla vettura si accertava che al posto dell’originale, vi era stata posizionata una centralina clonata.

 

La direzione delle indagini è stata assunta dalla Procura della Repubblica di Vasto nella persona del Sostituto di turno Dott. Giampiero Di Florio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Si conferma anche quest’anno il successo della Befana del Vigile, iniziativa di solidarietà organizzata dal Comando di Polizia Municipale, guidato da Nicolino Casale.

Sull’intero complesso dello stadio di proprietà del Comune insistono vincoli che ne affermano la valenza storico-architettonica.

I caschetti sono ispirati al copricapo che i pompieri indossano in servizio e sono stati realizzati da due volontari Vigili del Fuoco del distaccamento di Montesilvano

È stato previsto di istituire una tariffa unica regionale da porre a carico dei professionisti che presentano l’Attestato di Prestazione Energetica