Giovedì 22 Febbraio 2024

Economia

La Cantina Colle Moro dà il via alla stagione vendemmiale

10/08/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
La Cantina Colle Moro dà il via alla stagione vendemmiale

Da lunedì 21 agosto 2023 sarà possibile conferire le uve presso la Cantina Colle Moro

È stata fissata la data che inaugurerà ufficialmente la vendemmia 2023. Da lunedì 21 agosto i soci vignaioli della Cantina Colle Moro potranno iniziare a conferire le proprie uve rispettando il programma di conferimento redatto settimanalmente dalla Cantina. Parte così anche quest'anno la vendemmia, il periodo più intenso e produttivo dopo un anno di cura e salvaguardia dei vigneti.

“Da lunedì 21 agosto inizieremo a raccogliere le uve dei nostri soci – annuncia il Presidente Colle Moro, Franco Ferrante, che prosegue - purtroppo, le problematiche riscontrate negli scorsi mesi, a causa del fenomeno della peronospora che ha intaccato i nostri vigneti, hanno fatto sì che abbiamo dovuto organizzare in maniera più dettagliata il conferimento delle uve. Ci sarà un calo della produzione stimato del 40-50 % rispetto allo scorso anno, anche se in compenso la vendita del vino sul mercato è attualmente in rialzo. Faremo il massimo per tutelare e sostenere i nostri soci in questo periodo di difficoltà. Siamo attenti alle nuove disposizioni emanate dal governo a vantaggio degli imprenditori agricoli, dei soci e della cantina”. La stagione vendemmiale 2023 si aprirà con la raccolta delle uve di Pinot Grigio e Chardonnay.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di Chieti

Potrebbero interessarti

L'Abruzzo prima Regione del Centro sud a firmare l’accordo con una dote più alta delle altre Regioni. L’annuncio della Meloni: «La Roma-Pescara di farà»

La presenza dell'amministratore delegato Carlos Tavares e di Jean Philippe Imparato, responsabile della Pro One Business Unit, sottolinea l'importanza strategica dello stabilimento, che mira a raddoppiare le vendite entro il 2030, in linea con il piano Dare Forward 2030 di Stellantis.

Esaminati progressi e prospettive del Polo che, con oltre 10 anni di attività e 130 imprese coinvolte, propone una revisione della Smart Specialisation Strategy per contribuire in modo significativo allo sviluppo regionale.

"Nonostante l'impegno della Regione Abruzzo attraverso l' “Accordo di Finanziamento per gli Interventi di credito agrario a medio termine," la situazione rimane critica".