Sabato 07 Dicembre 2019

Cronaca

Uomo trovato morto a San Vito Chietino

21/08/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Il cadavere di un uomo è stato trovato intorno alle 6 nei pressi del belvedere di San Vito Chietino (Chieti).

Il cadavere di un uomo è stato trovato stamane intorno alle 6 sotto il belvedere di San Vito Chietino (Chieti). L'uomo, età apparente fra i 35 e i 45 anni, non aveva con sé documenti ed era senza vestiti. Indagano i carabinieri della compagnia di Ortona e stazione di San Vito Chietino guidati dal maggiore Roberto Ragucci. Coordina l'indagine la Procura di Lanciano (Chieti). A segnalare la presenza del corpo senza vita è stato un uomo che stava facendo jogging e che si era appoggiato alla ringhiera per fare stretching quando ha notato dei piedi fuoriuscire da un cespuglio. L’uomo era disteso a terra tra i rovi con indosso solo uno slip ed accanto al corpo solo un paio di ciabatte ed alcuni indumenti ammucchiati. Sarà l’autopsia,il cui incarico sarà conferito venerdì prossimo dal pm Serena Rossi al medico legale Marco Piattelli, a chiarire le cause del decesso. Sul corpo dell’uomo non sarebbero state rilevate profonde ferite ma solo escoriazioni. Si indaga a tutto campo per tentare di risalire all’identita dell’uomo.Si spera che qualcuno ne denunci la scomparsa così da dare un nome alla povera salma il prima possibile.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

10 ordinanze di misura cautelare, 19 indagati e il sequestro di oltre 100 g di cocaina purissima al 96%. Questi sono solo alcuni numeri dell'operazione della Polizia che ha disarticolato un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Questa mattina il personale della Squadra Volante impegnato nel servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ha rintracciato in via Passolanciano un noto pluripregiudicato D.V.A. 47enne pescarese, autore, lo scorso 20 novembre, di una rapina presso supermercato di via Ravenna.

I controlli del Nas dei Carabinieri nello stabilimento abusivo nel pescarese ha portato alla scoperta di additivi alimentari non tracciati.

I Carabinieri del Nas di Pescara hanno scoperto nella struttura gravi carenze igieniche sanitarie.