Sabato 04 Dicembre 2021

Cronaca

Trovata in possesso di 100 grammi di droga, donna arrestata dai Carabinieri di Pescara

23/11/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Trovata in possesso di 100 grammi di droga, donna arrestata dai Carabinieri di Pescara

Nella serata di venerdì, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Pescara hanno tratto in arresto una donna di 43 anni trovata in possesso di circa 100 grammi di diverse sostanze stupefacenti.

La pattuglia dei militari si trovata in via Tavo a fare un servizio di vigilanza e controllo, quando ha notato la donna, già cosciuta alle forze dell’ordine perché con precedenti specifici, che usciva da “ferro di cavallo” sulla sua bicicletta. Subito i carabinieri hanno fermato la signora che ha cercato di opporre iniziale resistenza e poi di sottrarsi ai controlli, ma una volta raggiunta si è fermata.

Sottoposta a ispezione, è stata trovata in possesso di diversi quantitativi e tipi di sostanze stupefacenti: 60 grammi di Hashish, 22 grammi di Cocaina, 5 grammi di Crack, 30 grammi di Eroina e due pasticche di suboxone (farmaco per il trattamento della dipendenza da sostanze stupefacenti).

La donna, sposata con un pluripregiudicato che sta scontando una condanna definitiva in carcere sempre per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, è stata tratta in arresto e condotta ai domiciliari poiché ha a carico una figlia minore, di anni 13, che vive con lei. A seguito del rito direttissimo che si è svolto nella giornata di ieri, il G.I.P. ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Carabinieri droga

Potrebbero interessarti

114 pazienti (+4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 9 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 4593 (+217 rispetto a ieri)

In Abruzzo controllati 50 operatori sanitari, 35 non erano vaccinati e non erano stati ancora sospesi dalla Asl

110 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 8 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva.

Nel corso delle indagini svolte dalla Sezione Fasce Deboli della Polizia di Stato, è stato possibile raccogliere le denunce di altri episodi analoghi, commessi dal diciassettenne nei confronti di altre minorenni, avvenuti sempre nel comune capoluogo.