Domenica 15 Settembre 2019

Cronaca

Trasportavano in auto 8 kg di hashish, arrestate dai carabinieri tre persone di origini marocchine al casello di Val di Sangro

30/04/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Brillante operazione antidroga dei carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della compagnia di Lanciano guidati dal tenente Massimo Canale. Ieri sera i militari impegnati in un servizio di controllo volto a prevenire e reprimere episodi criminosi legati alla detenzione e spaccio di droga hanno fermato in uscita dal casello di Val di Sangro una Fiat Croma con a bordo tre persone. In seguito al controllo dei dati relativi al mezzo i carabinieri hanno rilevato che la proprietaria, la donna che era nella Croma, era già conosciuta alle forze dell'ordine per precedenti specifici. I militari insospettiti anche dall'atteggiamento dei tre hanno provveduto alla perquisizione approfondita del mezzo. Nascosti  nel vano destinato alla ruota di scorta sono stati rinvenuti 8kg di hashish divisi in 700 ovuli da circa 10, 12 gr ciascuno per un valore di circa 60mila euro. Sono dunque scattate le manette ai polsi di Naiem Mohammed 53 anni nato in Marocco ma residente a Casoli, di Mina  Laaouine 59 anni anche lei marocchina e della nipote 19enne Amal Dahouk entrambe residenti ad Altino. I tre sono ora  reclusi nel carcere di Chieti nonna e nipote ed in quello di Villa Stanazzo di Lanciano l'uomo con l ' accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga. Si presume che i tre stessero rientrando dal Nord Italia dove si sarebbero riforniti per approvvigionare i consumatori della zona della Val di Sangro ma anche del frentano.La giovane donna è stata anche trovata in possesso di mille euro in contanti probabile provento dell'attività criminosa. L'operazione dei militari dell'Arma di Lanciano rappresenta un duro colpo all'attività di spaccio di droga sul territorio , uno dei più ingenti quantitativi di hashish sequestrati, una droga tra l'altro confezionata modi cocaina e di consistenza solida che rappresenta un caso singolare di ritrovamento e che dimostra come i corrieri si impegnino ad usare metodi di occultamento più attenti anche per le droghe cosiddette leggere per facilitare lo spaccio al dettaglio della sostanza stupefacente.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Un uomo di 32 anni è stato tratto in arresto dalla Polizia di Stato. D.M., incensurato, residente a Spoltore, è stato bloccato dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Pescara, dopo che era stato visto cedere due dosi di marijuana ad un giovane pescarese, con il quale si era dato appuntamento in un bar di Villa Raspa.

Diverse le pattuglie schierate dal Comando Polizia Stradale di Chieti e Lanciano che hanno attuato mirati e specifici controlli lungo le maggiori arterie della città, e in particolar modo a Lanciano, dove la scorsa notte, tra l’altro si è tenuto la prima giornata dell’evento “Settembre Lancianese”.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vasto hanno tratto in arresto per estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni, P.D., 23enne di Vasto.

Un operaio di 26 anni cade dalla balconata del Larghetto Mario D'Ovidio in Viale delle Rimembranze a Lanciano