Sabato 22 Giugno 2024

Cronaca

Teramo, adescavano utenti di app per incontri per rapinarli e sequestrarli. Arrestati tre uomini

25/02/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Teramo, adescavano utenti di app per incontri per rapinarli e sequestrarli. Arrestati tre uomini

Utilizzavano annunci a sfondo sessuale per adescare le vittime e poi aggredirle per estorcere denaro.

Tre uomini sono stati arrestati con le accuse di rapina e sequestro di persona a scopo di estorsione ai danni di quattro persone, adescate con l'utilizzo di annunci a sfondo sessuale su piattaforme online di incontri. La Polizia - Questura di Teramo e Compartimento della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni - ha eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale dell'Aquila. L'indagine, coordinata inizialmente da Procura di Teramo e poi dalla DDA dell'Aquila, condotta da Squadra Mobile e Sezione di Polizia Postale di Teramo, è scaturita dalle denunce presentate dalle vittime.

Nel corso delle indagini è emerso che due cittadini di origine nigeriana sono in Italia dopo aver ottenuto asilo politico, il terzo per protezione internazionale. Utilizzando "Grindr", un'app dedicata ad incontri, con falsi nickname i tre invitavano a contrarre rapporti non a pagamento. Gli accordi prevedevano che all'incontro fosse presente una sola persona: in realtà, in un'abitazione della periferia teramana, si presentavano in più e con atteggiamento aggressivo, terrorizzavano, e in alcune circostanze malmenavano, la vittima di turno al fine di farsi consegnare somme di denaro tra 100 e 400 euro.

Le indagini hanno consentito all'autorità giudiziaria di emettere la misura di custodia cautelare in carcere per i tre ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di rapina, sequestro di persona a scopo di estorsione e lesioni personali. Gli indagati, due rintracciati nei dintorni di Teramo e uno a Milano, sono stati rinchiusi in istituti di pena delle due città.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Teramo

Potrebbero interessarti

Due giovani hanno subito un grave incidente mentre erano a bordo di un quad. Dopo aver perso il controllo del mezzo, sono usciti fuori strada, riportando gravi ferite.

Il sindaco Domenico Giangiordano "Ringrazio tutti, quando accadono queste cose si vede lo spirito di comunità"

Nel fine settimana appena trascorso, la Polizia di Stato di L’Aquila ha intensificato i controlli stradali per contrastare l’eccessiva velocità e i comportamenti scorretti, specialmente da parte di numerosi motociclisti che, durante il periodo estivo, preferiscono le strade di montagna della provincia.