Sabato 20 Luglio 2024

Cronaca

Sorpresi a rubare a Navelli e L'Aquila, arrestati dai Carabinieri

20/11/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Sorpresi a rubare a Navelli e L'Aquila, arrestati dai Carabinieri

Si tratta di quattro stranieri di età compresa tra i 18 e 25 anni, domiciliati in una frazione del capoluogo

Tre uomini armeggiano attorno alla finestra nel tentativo di irrompere all’interno di un’abitazione a Navelli, mentre un quarto complice li attende in macchina poco distante. Tutti, dopo un lungo inseguimento lungo la statale, vengono fermati e arrestati per tentato furto in abitazione. È accaduto venerdì scorso quando un vicino di casa percepisce strani rumori provenienti dal primo piano dell’abitazione confinante e si accorge delle cattive intenzioni dei quattro soggetti in azione appena fatta sera. L’uomo riesce in qualche modo a metterli in fuga e a lanciare l’allarme al 112.

Immediatamente dopo la segnalazione scatta il piano messo a punto dal comando provinciale per contrastare la commissione di furti, e il veicolo segnalato viene intercettato lungo la statale 17, appena fuori dal paese, da parte di militari della stazione di Capestrano. A causa della velocità e delle manovre azzardate, i quattro riescono a proseguire la fuga in direzione dell’Aquila. Il rinforzo del dispositivo di controllo consente ai militari dell’Arma di intercettare nuovamente il mezzo nei pressi di Paganica dove, con non poche difficoltà, viene bloccato da una pattuglia della sezione radiomobile dell’Aquila.

A questo punto, con l’ausilio di altre pattuglie, sono stati perquisiti i quattro fermati, tutti stranieri di età compresa tra i 18 e 25 anni, domiciliati in una frazione del capoluogo. Perquisita anche l’autovettura utilizzata per la fuga. Oltre lo stesso mezzo, rinvenuti e sequestrati attrezzi atti allo scasso, indumenti di colore scuro e guanti da lavoro custoditi nel cofano. Sequestrato anche del contante per oltre 1200 euro su cui si cerca di stabilire l’esatta provenienza. Al termine delle operazioni, stante la flagranza di reato, ravvisata per il tentativo di furto ai danni di un privato cittadino, i quattro fermati sono stati arrestati e messi a disposizione del pm di turno presso la procura della Repubblica dell’Aquila. Nelle prossime ore è prevista l’udienza di convalida dell’arresto, che si terrà davanti al giudice del tribunale aquilano.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

L'Aquila Carabinieri

Potrebbero interessarti

Infortunio sul lavoro questa mattina in una azienda di Mozzagrogna dove un operaio di 51 anni, che stava effettuando dei lavori all'interno della fabbrica, per cause in corso di accertamento si è infortunato ad una mano. L'uomo, soccorso dai sanitari del 118, e trasportato all'ospedale di Chieti, ha riportato l'amputazione di due dita della mano sinistra. 

Il Presidente del Consiglio regionale Sospiri annuncia l'incremento di 40 litri al secondo grazie al pozzo numero 9 di Bussi, assicurando mezz'ora in più di acqua al giorno per le famiglie del territorio.

Anche nell’estate 2024 la Polizia di Stato accompagnerà il viaggio di quanti approfitteranno della bella stagione per visitare le principali località turistiche italiane.

Il tribunale di Pescara ha condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione Nico Fasciani, 25 anni, di Civitaquana (Pescara) al termine del processo con rito abbreviato per il duplice tentato omicidio nei confronti di uno zio, Giancarlo Fasciani (57), e della compagna di quest'ultimo, Paola De Palma (30) feriti gravemente, a colpi di pistola, il 17 maggio 2023.