Mercoledì 27 Maggio 2020

Cronaca

Sant'Eusanio del Sangro, in giro per il paese si scopre che ha droga, coltello e tirapugni

09/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Sant'Eusanio del Sangro, in giro per il paese si scopre che ha droga, coltello e tirapugni

i Carabinieri della Stazione di Castel Frentano denunciano per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere un 21enne

In piena emergenza sanitaria, quando gli spostamenti dovrebbero essere limitati al massimo per abbattere il ritmo di diffusione del virus, non solo ci sono persone che non rispettano le disposizioni d'emergenza, ma c'è persino chi lo fa per motivi illeciti. Emerge dagli incessanti controlli del territorio posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Lanciano diretti dal Capitano Vincenzo ORLANDO, controlli che hanno portato a denunce e a sanzionamenti di decine di soggetti per spostamenti non consentiti e non necessari, ma anche, nelle ultime 24 ore, ad arresti per spaccio di droga. Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Castel Frentano, in particolare, sempre a Sant’Eusanio del Sangro hanno controllato un’utilitaria con a bordo un giovane 21enne di origine nord africana ma residente del luogo, che girovagava per le vie del paese. Nel corso degli accertamenti i militari, insospettiti dall’evidente tensione mostrata dal giovane, procedevano a perquisizione personale e del mezzo rinvenendo, all’interno del vano porta oggetti, un grammo di cocaina, un piccolo bilancino elettronico, un tirapugni con coltello a scatto con lama di circa 10 cm. Successivamente, ritenendo che il ragazzo potesse occultare ulteriore stupefacente, i Carabinieri perquisivano anche l’abitazione dello stesso recuperando altri 35 grammi di droghe tra hashish e marijuana ed alcuni tritaerba. Il tutto è stato ovviamente sottoposto a sequestro mentre per il giovane E.A.B. è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere oltre che la sanzione per avere violato le misure di profilassi in atto

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri

Potrebbero interessarti

L'importante indagine avviata nel 2019 dai carabinieri della Compagnia di Giulianova e coordinata dalla Procura di Teramo ha permesso di sgominare una banda dedita al traffico di droga

Una mandria di bovini ha sconfinato, senza alcuna autorizzazione e soprattutto senza controllo, in un’area del Parco con circa un mese di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. L’episodio è accaduto nei giorni scorsi in località Templo, nel Comune del Gioia dei Marsi, dove i bovini si sono recati perché incustoditi nell’area di svernamento, ubicata più a valle.

Guarite 45 persone in più rispetto a ieri, mentre tocca quota 400 il numero dei decessi dall'inizio dell'emergenza, più 2 rispetto a ieri

Ennesimo Incidente stradale a Lanciano in via De Crecchio all'incrocio con via Veneto