Mercoledì 06 Luglio 2022

Cronaca

Rocca San Giovanni (Ch): rapina alla gioielleria Sarni Oro, ladri indisturbati portano via monili per 200mila euro

21/02/2017 - Redazione AbruzzoinVideo

21 febbraio 2016. Rapina questa mattina a Rocca San Giovanni, in provincia di Chieti, ai danni della gioielleria Sarni Oro, presso il centro Commerciale Thema Polycenter. Erano le 13 circa quando due uomini, con il volto coperto da un passamontagna, si sono introdotti nel Centro Commerciale da un ingresso laterale di emergenza, poi giunti nei locali del negozio hanno subito intimato alle due commesse presenti in quel momento: "Questa è una rapina!", non si è ancora appreso con certezza se i due fossero armati, qualcuno vocifera di una piccola pistola, forse giocattolo, le due donne terrorizzate hanno iniziato ad urlare e  sono fuggite  verso il vicino supermercato Coal, dove hanno chiesto aiuto. I rapinatori senza temere di essere visti, nonostante ci fossero diversi clienti in giro per il Centro Commerciale, hanno continuato imperterriti a fare man bassa di monili, con l'utilizzo di un piede di porco hanno scassinato in pochi minuti le vetrine a vista che contenevano i gioielli. Il titolare di Coal Cristian Iasci ha nel frattempo chiamato i Carabinieri, ma i due balordi sono riusciti a fuggire dal Centro prima dell'arrivo dei militari e della Polizia, portando con sè i cassetti pieni di oggetti preziosi. I rapinatori si sono diretti verso l'uscita laterale dove avevano lasciato l'auto sulla quale sono scappati, si tratta di una alfa Romeo Giulia, che avrebbero rubato ieri sera in Val Di Sangro. Ed è ora scattata una vera e propria caccia all'uomo delle forze dell'ordine, carabinieri e polizia che in sinergia stanno cercando di individuare i rapinatori. Secondo alcune indiscrezioni il bottino ammonterebbe a circa 200mila euro

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'uomo, utilizzando impropriamente le generalità di un professionista romano, ha tentato di raggirare i rappresentanti della società facendo credere loro di essere un professionista di esperienza trentennale.

1.015 nuovi casi, aumentano i ricoveri e si registrano 4 decessi.

Indagine sull’origine delle fiamme, domate grazie all'intervento di un elicottero dei Vigili del Fuoco. Possibile il dolo.

Tantissimi gli attestati di cordoglio da parte del mondo culturale frentano e di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo e condividere con lui un percorso lavorativo e di studio.