Sabato 04 Luglio 2020

Cronaca

Riunione operativa per chiedere al Governo misure straordinarie per tutelare i lavoratori di stabilimenti balneari e lidi

17/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Riunione operativa per chiedere al Governo misure straordinarie per tutelare i lavoratori di stabilimenti balneari e lidi

Una riunione operativa, tenutasi in videoconferenza, con tutti gli assessori regionali al demanio marittimo, per chiedere al Governo misure straordinarie per tutelare i lavoratori di stabilimenti balneari e lidi che, ad oggi, non sono stati considerati dal decreto Cura Italia.

Tutele anche per i titolari di concessioni balneari che operano sulle spiagge italiane e rappresentano una fetta importante per il turismo abruzzese. All’incontro, che si è svolto questa mattina, ha partecipato l’assessore Nicola Campitelli. «Si tratta una categoria già in difficoltà, da un lato per la questione ancora non ben chiarita della durata delle concessioni pensiamo ad esempio alla direttiva Bolkestein – osserva l’assessore Campitelli – dall’altro a causa dei danni subito dall’intero comparto dopo le forti mareggiate dei mesi scorsi. Un settore quindi che necessiterebbe di politiche attente da parte del Governo, il quale invece, ancora una volta, si dimentica completamente anche di loro. L’indotto del settore balneare rappresenta, nel nostro Paese, una quota economica importante, che rischia di essere duramente colpita; anche se la stagione non è ancora iniziata, le previsioni delineano una situazione molto difficile, anche perché in questo periodo dell’anno si effettuano le prenotazioni per la stagione estiva, che attualmente sono pari a zero, vista la situazione complicata che stiamo vivendo. Come Regione Abruzzo – ha aggiunto Campitelli – abbiamo già dato un primo segnale, autorizzando i proprietari delle concessioni a effettuare la manutenzione delle spiagge, come la rimozione dei rifiuti, ma vogliamo fare di più: chiederemo al Governo, attraverso un documento condiviso da tutte le Regioni, di prevedere misure specifiche, come l’introduzione di sgravi per gli oneri concessori, il ripascimento degli arenili e la possibilità di anticipare i lavori di manutenzione edilizia negli stabilimenti e lidi. Le attività balneari vanno tutelate, sia per l’importanza che ricoprono a livello di occupazione, sia – conclude Campitelli - per il loro ruolo fondamentale nell’ambito turistico e sociale del nostro territorio».

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Al termine di complesse indagini di in materia di reati tributari, i militari del dipendente Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Pescara hanno denunciato tre imprenditori locali che hanno posto in essere una frode fiscale per oltre 800.000 euro perpetrata attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

I due sarebbero i responsabili di due rapine con aggressione proprio per rubare il costoso orologio dai polsi di un uomo e di donna. Uno dei malviventi risiedeva a Francavilla al mare. Dopo una complessa attività di indagine sono stati individuati e arrestati.

Una sfida a colpi di bellezza in termini di decoro urbano, tra balconi fioriti, spazi pubblici abbelliti con decorazioni floreali e vetrine impreziosite da piante e fiori. Valorizzare, colorare, rendere ancora più bella Lanciano sono tra gli obiettivi della prima edizione di “Rifiorisce Lanciano – Città dell'Accoglienza”, un concorso che intende premiare gli interventi che contribuiranno a diffondere l’immagine di una comunità accogliente, aperta, colorata.

Tragedia sfiorata ieri per un operaio della Sevel di ritorno dal turno del pomeriggio.