Domenica 19 Settembre 2021

Cronaca

Pescara, la protesta contro il green pass obbligatorio

24/07/2021 - Redazione AbruzzoinVideo

La manifestazione in piazza della Rinascita per dire no alla certificazione obbligatoria imposta ieri dal governo italiano e prevista a partire dal prossimo 6 agosto

Anche a Pescara la protesta contro il green pass obbligatorio e la dittatura sanitaria.

La manifestazione ha visto scendere in piazza numerosissime persone fortemente contrarie alla certificazione obbligatoria imposta dal governo italiano e prevista a partire dal prossimo 6 agosto. Il corteo, partito dalle 17.30 da piazza della Rinascita, si è poi diretto verso il lungomare nord, percorrendo corso Umberto I e corso Vittorio Emanuele II.

I manifestanti hanno percorso le strade del centro della città adriatica urlando in coro "No green pass, no green pass". Numerosi anche i cartelli esposti come "La libertà è inviolabile" e "No apartheid". A vigilare sulle varie fasi della manifestazione affinchè la protesta non degenerasse, le forze dell'ordine, in particolare la polizia alla presenza del questore. 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Lo annuncia la Asl che si unisce al cordoglio e si fa portavoce dei colleghi della neonatologia di Chieti e dei tanti piccoli pazienti che la dottoressa ha curato, che vogliono ringraziarla per la sue grandi doti professionali e per il suo cuore grande.

L'avvocato 48enne di Pescara era scomparso sulla Maiella oltre due anni fa.

Cerimonia a Pescara alla quale hanno partecipato i familiari, la signora Giuseppina e il figlio Alberico, le autorità civili, militari e religiose.

70 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 7 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva