Mercoledì 18 Maggio 2022

Cronaca

Operazione antiriciclaggio in A14 per contrastare il pendolarismo criminale dal Sud della Penisola. 2 arresti.

24/09/2015 - Redazione AbruzzoinVideo

La notte appena trascorsa è stata di intenso lavoro per le donne e gli uomini della Polstrada teatina impegnati in una complessa ma collaudata operazione in ambito autostradale A14 e diretta a contrastare il pendolarismo criminale da e verso il Sud della Penisola. Sette le pattuglie messe in campo dalla Sezione di Chieti e dai Reparti dipendenti di Vasto Sud e Lanciano, sulle quali ha preso posto inoltre il personale addetto ai servizi investigativi.

Il servizio, che si è svolto tra i caselli di Val Di Sangro e Vasto Sud, ha consentito di fermare due foggiani dediti ai furti d’auto, probabilmente su commissione, sorpresi di trovare la carreggiata autostradale sbarrata dal personale in uniforme. Entrambi hanno cercato di sfuggire al posto di blocco ed uno di essi ha tentato l’investimento di personale in servizio. Sono finiti nella rete predisposta dalla Polstrada due individui a bordo di due vetture, una Fiat Grande Punto immatricolata da non molti mesi e appena rubata a Francavilla al Mare (CH) e una Fiat Punto utilizzata dalla coppia di individui per la trasferta. Come già accaduto per il passato sono state concitate le sequenze del fermo delle vetture, con il conducente della Fiat Grande Punto che forzava il blocco stradale ma che subito veniva raggiunto da personale a bordo di veicolo di servizio che la affiancava opponendo la fiancata destra per impedirne la fuga, in una sequenza spettacolare di eventi già vista nel corso di analoghi servizi. Il malvivente (M. N.), classe 1985, originario di San Marco in Lamis (FG), pluripregiudicato per analoghi reati, veniva quindi bloccato immediatamente e dopo pochi minuti anche il complice a bordo della Fiat Punto (P. C.), classe 1970, anch’egli originario di San Marco in Lamis (FG) e anch’egli con numerosi precedenti. Alle prime luci dell’alba una la vettura recuperata e due persone assicurate alla giustizia che dovranno rispondere di furto aggravato oltre che dei reati che l’A. G. vorrà ravvisare per avere gli arrestati tentato senza il minimo scrupolo l’investimento di personale operante pur di guadagnare la fuga. Procura della Repubblica competente quella di Vasto.

 

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Intanto la Asl offre la possibilità di sottoporsi a test antigenici gratuiti presso gli hub vaccinali di Lanciano e Chieti.

Un importante ausilio per la ricostruzione del grave episodio è stato dato sia da alcune testimonianze e poi dalle immagini riprese dall’impianto di videosorveglianza comunale.

Le cause del gesto potrebbero essere legate al fatto che l'uomo fosse malato gravemente.

A partire da lunedì 16 maggio, le pattuglie della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri in sevizio nel capoluogo saranno dotate di pistole a impulsi elettrici del tipo TASER.