Mercoledì 20 Novembre 2019

Cronaca

Oltre un etto di droghe a bordo dell’auto, intercettati in Val di Sangro dai Carabinieri

16/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Oltre un etto di droghe a bordo dell’auto, intercettati in Val di Sangro dai Carabinieri

Gli uomini del Capitano Vincenzo Orlando, nella tarda serata di ieri, nel corso di uno specifico servizio posto in essere per l’individuazione di potenziali spacciatori, nell’area della Val di Sangro hanno intercettato un veicolo Fiat Grande Punto con a bordo due giovani che, dopo aver effettuato una repentina manovra di svolta, riprendeva la corsa a forte velocità.

Gli uomini del Capitano Vincenzo Orlando, nella tarda serata di ieri, nel corso di uno specifico servizio posto in essere per l’individuazione di potenziali spacciatori, nell’area della Val di Sangro hanno intercettato un veicolo Fiat Grande Punto con a bordo due giovani che, dopo aver effettuato una repentina manovra di svolta, riprendeva la corsa a forte velocità. Opportunamente seguito, il veicolo è stato successivamente raggiunto e sottoposto a controllo ed i due occupanti, in evidente stato di irrequietezza, sono stati perquisiti avendo il fondato motivo per ritenere che trasportassero droga. Infatti, indosso ad uno dei due, i Carabinieri trovavano un involucro che risultava poi contenere 3 grammi di cocaina . La perquisizione estesa nell’immediatezza all’autovettura, permetteva invece il rinvenimento di mezzo panetto di Hashish del peso di gr. 50 e di due buste in plastica contenenti complessivamente 50 grammi di marijuana, il tutto opportunamente occultato in una intercapedine sotto il cruscotto nella zona retrostante il cambio. A seguito del ritrovamento della droga i due giovani, D. M. F. 20enne e T. S., appena 18enne, entrambi domiciliati in Paglieta, sono stati dichiarati in stato di arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Lanciano, tradotti presso la locale Casa circondariale in attesa dell’udienza di convalida e del giudizio direttissimo. Sono in corso verifiche per stabilire la provenienza dello stupefacente, sicuramente destinato alla diffusione tra i giovanissimi della zona, in considerazione anche della giovane età degli arrestati.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri droga

Potrebbero interessarti

Il sacerdote, nato a Capracotta il 7.10.1930, era stato ordinato nel giugno del 1956. Vicario parrocchiale allo Spirito Santo, prima e parroco di Cerratina, poi, arrivò a Pescara Colli il 1 ottobre del 1973 come parroco di San Giovanni Battista.

Un giovane campano di 22 anni è stato denunciato dopo aver svuotato il conto online di un uomo di Chieti, appropriandosi di circa 20mila euro: i carabinieri della stazione di Chieti Principale lo hanno segnalato alla Procura per i reati di truffa aggravata, falso materiale, sostituzione di persona e frode informatica.

L’allarme è stato dato dalla figlia intorno alle 19,00 di ieri sera, prima ai Carabinieri e poi, tramite la Prefettura, anche ai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzese e ai Vigili del Fuoco.

I finanzieri, in seguito a meticolosi controlli, sono riusciti ad individuare uno studio commerciale che predisponeva falsi documenti, buste paga false e altri artifizi, per far ottenere l'assegno previdenziale alle persone ora denunciate