Domenica 21 Aprile 2024

Cronaca

Morte anziana disabile a Casoli, tradotto in carcere il figlio indagato dell'omicidio

15/02/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Morte anziana disabile a Casoli, tradotto in carcere il figlio indagato dell'omicidio

L'uomo è stato prelevato dal reparto di pischiatria e condotto in carcere con l'accusa di omicidio volontario

È stato tradotto nel carcere di Villa Stanazzo di Lanciano Francesco Rotunno 64 anni, l'uomo accusato di avere ucciso domenica scorsa a Casoli l'anziana madre disabile.

Il Gip Massimo Canosa ha emesso il provvedimento di custodia cautelare, su richiesta del Pm Serena Rossi, nei confronti dell'uomo che era stato ricoverato, subito dopo la tragedia, nel reparto di psichiatria dell'ospedale Renzetti. È qui che i militari dell'Arma della compagnia di Lanciano stamane lo hanno prelevato per condurlo prima in caserma, dove sono state sbrigate le formalità di rito e poi in carcere con l'accusa di omicidio volontario aggravato. L'omicidio era stato scoperto la sera di domenica scorsa dalla badante dell'anziana uccisa che aveva rinvenuto la donna esanime riversa sul letto con evidenti segni di strangolamento sul collo. Francesco Rotunno era stato rintracciato subito dopo dai carabinieri mentre vagava poco distante dall'abitazione in stato confusionale e con i polsi feriti nel tentativo di suicidarsi, era stato pertanto portato in ospedale. Oggi per lui si sono aperte le porte del carcere.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di ergastolo per Alessandro Chiarelli, un 31enne di Popoli (Pescara), accusato di aver ucciso con 17 coltellate il suo amico e vicino di casa, Fulvio Declerch, 54 anni, e di aver gettato il suo cadavere nel fiume Pescara.

Nella mattinata odierna il sindaco Diego Ferrara ha firmato una nuova ordinanza di interdizione e a tutela dell’incolumità pubblica, a causa del dissesto idrogeologico. L’atto riguarda il Condominio Bella Dormiente situato in via don Giovanni Minzoni.

Oggi, in Corte d'Assise a Lanciano, Francesco Rotunno, 65 anni, ha testimoniato riguardo al tragico evento che ha portato alla morte della madre, Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto il 12 febbraio 2023 nella loro casa a Casoli (Chieti). Rotunno è accusato di aver strangolato la madre.

Fim, Fiom e Fismic esprimono un giudizio negativo su quanto emerso nel confronto di oggi al ministero a Roma