Giovedì 29 Febbraio 2024

Cronaca

Lanciano, i carabinieri individuano gli autori delle rapine in centro, sono due minorii

15/11/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, i carabinieri individuano gli autori delle rapine in centro, sono due minorii

Con una pistola scacciacani erano entrati in due negozi del centro cittadino ma solo nel secondo esercizio commerciale erano riusciti nel loro intento portando via il denaro.

Dopo un'attenta e meticolosa attività d'indagine sono stati individuati dai carabinieri del Nucleo Operativo radiomobile della Compagnia di Lanciano, agli ordini del comandante, il Tenente Giuseppe Nestola, gli autori delle due rapine avvenute il 22 ottobre in due esercizi commerciali della città con la minaccia di una pistola scacciacani.

 

Si tratta di due minori, di 16  e 14 anni, che sono stati denunciati in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica dei minori dell'Aquila per tentata rapina e rapina in concorso. Sarebbero stati dunque i due ragazzini ad aver prima tentato una rapina in un negozio del centro cittadino e non avendo ottenuto i risultati sperati hanno tentato in un secondo esercizio commerciale dove sono riusciti, sotto la minaccia della pistola, a farsi consegnare gli incassi per poi darsi alla fuga a piedi. In particolare il primo colpo è stato tentato a danno di una merceria di piazza Garibaldi ma la titolare, spaventata, ha iniziato ad urlare facendoli fuggire. Poco dopo, attorno alle 19.30, secondo colpo contro un negozio alimentari di via Piave dove c'erano i titolari, marito e moglie, minacciati anch'essi con l'arma e costretti a consegnare loro circa 300 euro. Attraverso indagini e riscontri, nonchè grazie all'ausilio delle immagini delle telecamere installate in alcune zone del centro di Lanciano, i Militari dell'Arma sono riusciti identificarli.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri Rapine

Potrebbero interessarti

È accaduto al Porto Turistico di Pescara. L'uomo è stato condannato per direttissima.

Il Comandante Generale ha incontrato una rappresentanza di militari di ogni ordine e grado della Legione “Abruzzo e Molise”, complimentandosi per l’impegno e la dedizione profusi nello svolgimento della quotidiana attività di controllo del territorio e nella lotta alla criminalità

Di Giuseppantonio: La sensibilità e la buona educazione vanno sempre esaltati, soprattutto quando si tratta di giovani.

Nel corso di un'operazione mirata denominata "Drug Market", i militari del Comando Provinciale di Pescara hanno arrestato un giovane spacciatore trentenne, sequestrando un carico di sostanze stupefacenti stimato in 8.000 euro sul mercato della droga.