Marted 22 Settembre 2020

Cronaca

La villa comunale di Atessa torna a nuova vita grazie ad un accordo tra Comune e Valagro

10/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Il colosso Valagro partecipa, con fondi propri, agli interventi di ristrutturazione della villa comunale di Atessa.

L’accordo tra la multinazionale, leader globale nella produzione e commercializzazione di biostimolanti e specialità nutrizionali per le piante, e l’amministrazione civica è stato siglato oggi. L’intesa, valida fino al 2022, nasce dalla volontà della Giunta di cercare una sponsorizzazione finanziaria per la valorizzazione e la manutenzione dell'area. Gli interventi di riqualificazione prevedono la fornitura e la messa a dimora di alberi ed arbusti - di robinia, madonnina, photinia e rosmarino prostrato -; la potatura periodica e la cura delle piante; la manutenzione delle aiuole; il restauro della colonna votiva; la realizzazione di un bagno e il miglioramento della fontana, con realizzazione di un impianto di ricircolo dell'acqua. Valagro corrisponderà al Comune 35mila euro complesivi, a trance, da usare per la valorizzazione e la conservazione dello spazio pubblico. Dal canto proprio il Comune di Atessa, in quest’operazione investirà oltre 15mila euro. “Si tratta di un intervento importante - dice il sindaco Giulio Borrelli - per il recupero di un’area che per troppi anni è stata abbandonata e trascurata. E’ uno dei polmoni verdi della città e ha bisogno di essere riqualificata, per diventare più attraente, più… green, più bella e attrezzata e, quindi, maggiormente fruibile”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Atessa

Potrebbero interessarti

Nato a Roma cinquanta anni fa, laureato in Coordinamento delle attività di Protezione Civile e in Rischio ambientale, appartenente al ruolo speciale della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Mauro Casinghini è stato presentato questa mattina agli organi di stampa nella sua veste di direttore dell'Agenzia Regionale di Protezione Civile dal presidente della Regione, Marco Marsilio.

Nella notte fra il 19 e 20 Settembre dei vandali hanno danneggiato uno dei cartelli informativi del Progetto "Il Fratino e le dune della Riserva Borsacchio".

Dopo 5 giorni di ricerche stamane il triste ritrovamento e la fine di ogni speranza per i suoi cari.

Arrestata dalla Polizia di Stato M.S., 52 anni, pregiudicata e con precedenti anche per reati in materia di stupefacenti. Telecamere e cancelli a protezione della sua abitazione.